Inquinamento ambientale, la Forestale denuncia un 60enne


Nei giorni scorsi personale del Comando Stazione Forestale di Terracina, diretti dall’Ispettore Giuseppe Pannone, hanno effettuato una operazione di contrasto alle attività di inquinamento dell’ambiente. Nel dettaglio gli agenti hanno notato una intesa colonna di fumo proveniente da terreni ubicati nella località Barchi, in territorio di Terracina determinata dalla termodistruzione di residui vegetali frammisti ad altri rifiuti e derivanti dalla “ripulitura” dell’azienda agricola dalle colture di fine stagione. E’ stato successivamente accertato che il materiale in questione era catalogato tra i rifiuti pericolosi, vista la presenza di plastiche e residui di fitofarmaci che, bruciando, sprigionavano sostanze nocive nell’atmosfera, con ricadute anche di carattere sanitario per la collettività. I Forestali, oltre a sequestrare l’area, hanno deferito alla Procura della Repubblica di Latina un produttore agricolo di 60 anni, per violazione del reato di gestione illecita di rifiuti e per immissione in atmosfera di sostanze pericolose. Inoltre, poiché dal 15 giugno al 30 settembre c’ è il divieto di accendere fuochi, al trasgressore è stata comminata la prevista sanzione amministrativa da quantificare tra i 1000 e i 10000 euro.

Share this post