La Amici è incompatibile ma il comune non risponde


 

 

Con una lettera indirizzata  al Segretario Generale del Comune di Terracina il Dott. Marco Raponi, al quale chiede un intervento nella sua veste  di responsabile della trasparenza e dell ‘anticorruzione del comune di Terracina, il consigliere comunale  di Sel Vittorio Marzullo torna a sollevare la questione dell’incompatibilità della Dott.ssa Carla Amici dal ruolo di Direttore dell’Azienda Speciale Terracina, poichè la stessa è titolare di un contratto di consulenza del lavoro e fiscale con la medesima azienda di cui è Direttore.

Un’  incompatibilità  che si evince chiaramente, si legge nella nota,   dall’art.9 del Decreto Legislativo dell’8 Aprile 2013 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 19 Aprile 2013 e che era stata già evidenziata con lettera protocollata in data 14 Marzo 2013 alla quale sono seguite  altre missive   in cui  si sollecitava una  riposta del comune che però, ad oggi, ad oggi non è ancora arrivata.

 

” Pertanto, afferma Marzullo, preso atto del persistere da parte vostra in questo atteggiamento, ancora più incomprensibile se si tiene conto che lei è anche  responsabile della trasparenza e dell’anticorruzione del nostro Comune, sono costretto, in base a quanto previsto dalla legge 241/90, meglio nota come legge sulla trasparenza degli atti pubblici, a chiederle quanto segue:

 

a)      Perché non risponde alle mie lettere sulla incompatibilità della Dott.ssa Carla Amici da Direttore dell’Azienda Speciale in violazione dell’art. 43 comma 2 della legge 267/2000.

b)      Quale seguito ha dato, se lo ha dato, alle mie richieste d’incompatibilità della Dott.ssa Carla Amici.

c)      A quali determinazioni è arrivato a seguito dei problemi sollevati dal sottoscritto.

 

 

 

Share this post