La prima conferenza stampa del sindaco Nicola Procaccini


Nicola Procaccini eletto sindaco di Terracina. Anxur time

Nonostante una notte praticamente insonne trascorsa a festeggiare il ritorno alla poltrona di primo cittadino di Terracina, Nicola Procaccini questa mattina si è presentato nella Sala Giunta per la sua prima ufficiale conferenza stampa, attorniato dal calore degli amici che lo hanno sostenuto in questi tredici mesi di campagna elettorale. Dopo le dichiarazioni a caldo, il neo sindaco ha voluto analizzare il momento in maniera più approfondita.

Nicola Procaccini, conferenza stampa. anxur time

Nicola Procaccini prima della conferenza stampa

“E’ stata una notte bella e faticosa- ha esordito- condito da un risultato di grande bellezza. Tra il primo e il secondo turno c’è stato un incremento di oltre 3000 voti, l’esatto contrario di cinque anni fa (al ballottaggio con Gianfranco Sciascione ndc). Allora fu seguito un trend nazionale, oggi credo che ci sia stato un consenso personale, se è vero che Gianluca Corradini ha preso circa 300 voti in meno”.

Procaccini commenta il voto, mettendo da parte per un attimo i numeri. “Speravo di poter coinvolgere al ballottaggio l’altro elettorato- dice-, quello che non aveva votato per me. Il messaggio è stato recepito e siamo andati al secondo turno uniti e liberi che è stato un pò il nostro sologan”. Nel corso della conferenza stampa non sono mancati ovviamente riferimenti mirati agli avversari. “Voglio sottolineare che non dobbiamo essere ostili a Fondi e più in generale alle città limitrofe- continua Procaccini-, noi non volevamo farci comandare dal Senatore Claudio Fazzone, punto e basta; non vogliamo interferenze dall’esterno. Il senatore ha scelto il candidato a sindaco meno indipendente di tutti. E’ stato assurdo vedere a turno lui, Giuseppe Simeone e Armando Cusani parlare al posto di Corradini in questo periodo di campagna elettorale e di questo la città ne ha preso atto”. Procaccini non trascura poi il passaggio del giorni della sfiducia. “I fatti del 6 maggio del 2015 non hanno portato beneficio a nessuno- sottolinea-, a noi ovviamente che siamo stati mandati a casa, ma anche a loro visto come sono andate le cose ieri. Non mi è piaciuato il modo di condurre la campagna elettorale da parte del mio avversario. Vorrei ricordare anche chi questa volta non si è candidato ma ha lavorato con il solo scopo di farmi perdere, ovvero Vittorio Marzullo. C’è stato in generale un dedrago morale ed etico prima che politico”.

Nicola Procaccini, conferenza stampa. anxur time

Si guarda poi all’immediato futuro.” Ora bisogna mettersi subito al lavoro- dichiara-, sento la responsabilità del risultato, ma sono contento di poterla condividere con gli amici. Ci sarà un grande rinnovamento in Consiglio Comunale e nella Giunta, non solo nei volti, ma nanche nello spirito e nella operatività. C’è una stagione estiva da affrontare nonostante i tempi siano ristretti e soprattutto non vedo l’ora che arrivi il 19 settembre, giorno in cui si concluderà la procedura del dissesto finanziario. Un evento che mi ripaga ampiamente dal fatto di non aver potuto festeggiare personalmente tanti altri traguardi come l’inaugurazione del Palazzo della Bonifica o la consegna per due volte della Bandiera Blu.

Ringrazio la gestione commissariale anche se mi sarei aspettato una maggiore considerazione dei protagonisti dell’amministrazione appena decaduta. Entro dieci giorni sarà convocato il primo Consigio Comunale e in un paio di settimane ho intenzione di formare la nuova Giunta. Ringrazio per i messaggi di congratulazioni tantissime persone ed in particolare il Presidente della Provincia di Latina Eleonora Della Penna e Nicola Calandrini, sconfitto al ballottaggio a Latina. A tal proposito auguro buon lavoro al neo sindaco del capoluogo Damiano Coletta al quale chiederò presto di lottare insieme per rivedere la situazione in seno all’Acqualatina e strapparla all’esclusiva del Senatore Claudio Fazzone”.

Chiusura con un aneddoto e sul momento clou della campagna elettorale. “L’intervista rilasciata qualche ora dopo la sfiducia il 6 maggio del 2015 credo sia stata fondamentale per ripartire dopo la delusione delle ore precedenti. Ma ci siamo battuti senza respiro e senza paura. Oggi c’è un bel sole che illumina Terracina e questo nuovo corso amministrativo fatto di donne e uomini uniti e liberi”.

Nicola Procaccini, conferenza stampa. anxur time

L’applauso in conferenza stampa

I NUMERI: quindici giorni fa Nicola Procaccini aveva chiuso la prima tornata con 9281 voti e il 36,56% delle preferenze, contro i 7619 voti e il 30,01% di Gianluca Corradini. A distanza di due settimane il neo sindaco ha raccolto ben 12.515 voti con il 63,09% contro i 7322 e 36,91% di Corradini che invece ha perso circa 300 voti rispetto al primo turno. Quest’ultimo ha vinto solo in tre sezioni (27,38 e 44). Per il resto è stato un assoluto domincio di Procaccini il quale si è subito reso conto della magica serata mentre arrivavano i dati delle sezioni presso il Cantiere. Da sottolineare l’affluenza al voto. 20641 contro i 26.432 del primo turno. In totale i votanti sono stati il 55,78% degli aventi diritto, a fronte del 71,43% del primo turno.

Questa infine la composizione del Consiglio Comunale. Con Nicola Procacicni in maggioranza ci sono Luca Caringi, Pierpaolo Marcuzzi, Danilo Zomparelli, Patrizio Avelli e Maurizia Barboni per Fratelli d’Italia. Emanuela Zapone, Maurizio Casabona e Stefano Alla per la Lista Procaccini Sindaco.Roberta Tintari, Gianni Percoco e Andrea Lauretti per SiAmo Terracina, Domenico Villani, Barbara Cerilli e Gianfranco Sciscione per Lista Sciscione e Francesco Zicchieri per Noi con Salvini. Ovviamente sono pronti ad entrare in Consiglio i primi dei non eletti non appena gli attuali consiglieri diventeranno assessori. Sui banchi delll’opposizione, insieme a Gianluca Corradini, siederanno Massimiliano Tocci, Ilaria Marangoni, Augusto Andrea Basile e Valentino Giuliani per Forza Italia, Davide Di Leo per la Lista Gianluca Corradini sindaco. Infine, Alessandro Di Tommaso, Giuseppe D’Andrea e Valentina Berti per il PD.

nicola procaccini eletto sindaco di terracina.anxur time

Share this post