La Marcia della Concordia


prima guerra mondiale

E’ iniziata da Terracina e si concluderà il 25 maggio a Redipuglia la Marcia della Concordia organizzata in occasione dei 100 anni della Prima Guerra Mondiale. Il noto marciatore di Formia Michele Maddalena, ideatore della singolare iniziativa, percorrerà fino a quel giorno ben 850 chilometri facendo il percorso contrario del Milite Ignoto.

In questi primi giorni Maddalena sta facendo tappa nei borghi della Provincia di Latina per chiudere il 25 aprile nel capoluogo pontino. Ad ogni tappa viene prelevato un pugno di terra custodita in una piccola urna con il Nome del Borgo e del Comune di appartenenza.

bandiera

Questa mattina Michele Maddalena è giunto a Borgo Vodice, Borgo Montenero e Sabaudia. Ad attenderlo a Borgo Montenero alcune scolaresche, il parroco Don Massimo Capitani, il vice sindaco di San Felice Circeo, Egidio Calisi e rappresentanti delle associazioni combattentistiche.

Emozionanti i momenti dell’Inno Nazionale, della deposizione di fiori al monumento ai Caduti e la consegna di un fiore in memoria delle 21 persone fucilate tra militari e civili, tra cui i vari Giuseppe Gallo, Cesare Cascarini, Francesco Benvenuti, Bernardo Savelli e Vittorio Vagnozzi uccisi dai nazisti il 4 maggio del 1944 proprio a Borgo Montenero.  A loro sono state inititolare alcune strade nella zona Capanne a Terracina.

A fare da supporto in Provincia di Latina a questa manifestazione, il Fogolar Furlan.

 

Share this post