La Podistica Terracina fa scintille alla 44° Pedagnalonga


asd podistica terracina alla pedagnalonga. anxur time

Sono andati a segno in quasi tutte le categorie gli atleti della “Podistica Terracina” che hanno preso parte alla “44^ Pedagnalonga”. Circa 1.200 gli iscritti a questa competizione dalla antiche tradizioni, due terzi dei quali si sono misurati con la classica mezza maratona: una tra le gare più belle ed amate.

Nel drappello di testa – tra atleti stranieri e professionisti del podismo – un Vincenzo Di Girolamo in grande spolvero ha lottato sino alla fine per un posto in prima fila, riuscendo ad agguantare una 7^ posizione tra gli assoluti (con il pregevole tempo di 1:17:09) e mancando di un soffio la testa della propria classifica. Numeri di tale grandezza danno la misura del livello raggiunto da questo straordinario atleta pontino e le prossime gare, visto l’andamento verticale dei suoi recenti progressi, non potranno che marcare il solco con i suoi avversari.

Piazza d’onore anche per Tonino Panno, che ha fatto bella mostra di un carattere combattivo e di una forma davvero strepitosa. Il suo passo di gara, prossimo alla media di 4 minuti/Km, lo accredita tra gli uomini da battere e lo proietta verso traguardi ancora più ambiziosi.

Sempre a premi, nelle rispettive categorie, Matteo Cimaroli (4°), Roberto Del Bono (5°) e Marco Masci (9°): atleti dalle diverse caratteristiche tecniche, ma che condividono nella sequenza del loro DNA il medesimo gene della tenacia.

In campo femminile, una grande Nataly Castrovilli ha conteso ogni metro di asfalto e sterrato alle agguerrite avversarie, riuscendo a difendere la quinta posizione dai loro continui attacchi.

Giustino Altobelli(podistica terracina)anxur time

Giustino Altobelli

Hanno portato a termine una gara pulita e senza sbavature – che ricorderanno a lungo per le belle sensazioni provate – Tommaso Ramacci, Pasquale Balzano e Cornelio Pisa: tutti nella zona alta della classifica.

In bella luce, come sempre, anche le prestazioni di Paolo Sessa, Giulio Colandrea, Valentino Masci e Piero Mangoni. I quattro terracinesi, raschiando preziosi minuti al cronometro, hanno sconfessato le previsioni della vigilia, mantenendosi ben al di sotto dei tempi pronosticati.

Ottime anche le performances di Angelo L’Aurora, Silviano Valenti (alias “Ganciaro”), Mauro Spinelli e Michele Castellano: nonostante l’asperità del tracciato, non si sono voluti risparmiare, dando dimostrazione di pieno controllo e maturità.

Bella prova di coraggio, infine, per Orlando Frattarelli che, per il suo debutto in squadra, ha deciso di correre proprio una mezza maratona: distanza davvero impegnativa per un esordiente.

Grandi soddisfazioni, naturalmente, sono poi giunte dalla gara minore (9,7 Km.), corsa in contemporanea sempre a Borgo Hermada, dove tra gli atleti della “Podistica Terracina” il solito Giustino Altobelli ha dominato la propria categoria, occupando con forza il gradino più alto del podio, peraltro con un tempo di tutto rispetto.

A fargli da cornice – con le loro belle prove di  coerenza e sportività – anche Adriano De Rita, Nicola Procaccini e Pianese Bonaventura.

Contemporaneamente – in altre latitudini e su distanze ben più impegnative – ci ha pensato Fernando Fiore a mantenere alto l’onore della squadra in trasferta. A Dugenta (BN), dove era in programma la massacrante ultramaratona “6 ore delle Carrere”, il fortissimo atleta terracinese, ormai sacrificatosi  all’endurance, è riuscito a cogliere una terza posizione tra gli assoluti: traguardo di grande pregio e per nulla scontato, visto l’alto livello degli avversari e le mille insidie che una gara così estenuante in genere nasconde.

Non può che essere soddisfatto Egidio Pagliaroli – ispiratore, mentore e collante di questa squadra – che continua a mantenere salda la barra del timone sulla rotta giusta, consapevole che il vento del successo soffierà ancora a lungo.

 

Share this post