LA PODISTICA TERRACINA TRIONFA ANCHE NEL GRANDE SLAM


di Osvaldo Militi

Si è chiuso nel migliore dei modi, come da pronostico, il bilancio stagionale della Podistica Terracina nella speciale classifica del grande Slam Uisp. Due titoli provinciali, un terzo posto ed un premio speciale: sono questi i numeri degli atleti della storica società tirrenica.

La premiazione, domenica 17 dicembre, è stata preceduta dalla maxi staffetta a squadre che, come da tradizione, è andata a chiudere la lunga stagione agonistica dellatletica pontina. Sedici le rappresentative che si sono affrontate sulla pista del campo CONI di Latina. Ai nastri di partenza, naturalmente, anche una selezione della storica società tirrenica che, nonostante la prevalente vocazione fondistica dei suoi componenti, ha chiuso in quinta posizione una gara che, già alla partenza, li vedeva penalizzati. Grazie alle sorprendenti frazioni dei cinque staffettisti Paolo Sessa, Emilio De Fabritiis, Adriano De Rita, Tonino Panno e Roberto Del Bono il risultato è stato di tutto rispetto ed il quinto posto finale apre a scenari futuri ancora migliori.
Dopo essersi aggiudicati gran parte delle prove stagionali, si sono laureati campioni provinciali UISP Roberto Del Bono e Tonino Panno: due atleti dalle caratteristiche tecniche molto diverse, ma accomunati dallo stesso spirito sportivo e dalla medesima voglia di dare sempre il massimo. Per entrambi anche la soddisfazione di avere mantenuto salda la vetta della classifica per quasi tutto il 2017, nonostante lelevato valore degli avversari e i tanti inconvenienti di questa difficile stagione.
Di grande pregio anche il terzo posto del campione uscente Emilio De Fabritiis, al quale alcune contrarietà hanno negato la gioia di imprimere il proprio sigillo per il secondo anno consecutivo.
Uno speciale premio per il merito sportivo, infine, è andato ad Adriano De Rita; podista di grande dedizione è costanza.


Questi ragazzi afferma orgoglioso il presidente Pagliaroli prima ancora di essere dei vincitori, sono dei vincenti. A loro non importa battere lavversario: per questo può bastare impegno e allenamento. A loro interessa trionfare nello sport, prima ancora che nelle competizioni agonistiche. Superare se stessi è la loro sfida e farlo sorridendo è la più bella vittoria!