La politica “dimentica” l’ambiente, la provocazione del Wwf


Seggio elettorale

Il Wwf entra nella campagna elettorale e lo fa con una provocazione. L’associazione ambientalista ha deciso di intervenire nel dibattito, particolarmente acceso a pochi giorni dal voto per le elezioni politiche e regionali, in modo del tutto apartitico. Ecco allora una vera e propria campagna elettorale incentrata sull’ambiente. L’obiettivo è portare temi cari all’associazione del panda nell’attualità politica. «È evidente – sottolinea l’associazione – che anche in questa campagna elettorale le tematiche ambientali, i mattoni del nostro futuro prossimo, non rientrano tra le priorità dei candidati».

Secondo il Wwf si parla troppo poco di inquinamento, sostenibilità, natura, tutela dell’ambiente. «Vogliamo che il mare, i parchi, le energie rinnovabili diventino una priorità». Perché – conclude l’associazione – parlare di ambiente significa parlare di futuro.

Share this post