LA SAN DAMIANO VERSO LA FINALE AL FRANCIONI


Notte di sogni di coppe di campioni cantava Antonello Venditti tanti anni fa e chi lo sa se i tifosi del Real Madrid e del Liverpool questa notte canticchieranno i versi dell’Antonello nazionale, ma di sicuro chi questa notte se mai riuscisse a prender sonno sognerà la coppa, sono i ragazzi della San Damiano che si preparano a vivere una notte lunghissima, in attesa della finale di domani alle 17,30 allo stadio Francioni di Latina contro il San Michele con la speranza che quel sogno diventi realtà. Dopo aver terminato il campionato con un più che dignitoso secondo posto dietro la corazzata Amatori Latina, la finale della Coppa Latina sembra rappresentare la giusta occasione per cancellare l’amarezza del bis in campionato svanito di un soffio. Andrà come andrà c’è solo da battere le mani alla compagine terracinese che, anche in questa stagione si è dimostrata all’altezza della sua storia che, la contraddistingue oramai da oltre 17 anni, una storia fatta di amore, calcio e goliardia una storia che a leggerla a fine stagione sembra ogni anno di essere di essere arrivati alla fine del libro ma poi quella fine non arriva mai. Alla finalissima del Francioni la San Damiano ci arriva dopo aver eliminato con un perentorio 4-1 tra le mura amiche nella semifinale il coriaceo Falasche che non inganni il risultato è stato in partita fino alla fine rendendo dura la via ai gazza’s boys. Protagonista indiscusso della partita è stato Alessandro Tedesco che oltre ad una prestazione di assoluto valore ha realizzato il goal del momentaneo 2-0 che ai nostalgici ricordava la prodezza di Andriy Shevchenko contro la Juventus nel novembre del 2001. Il ragazzo ha sicuramente già archiviato l’eurogoal di mercoledì ed è pronto con la sua freschezza a trascinare i ragazzi in una finale da batticuore, in uno stadio che solo a nominarlo fa venire i brividi. Sarà una lunga notte per i ragazzi della San Damiano una notte di sogni e di coppe da alzare al Francioni.

Share this post