La tradizione si ferma, rinviata la Pedagnalonga: «Al primo posto la salute di tutti»


La 47esima edizione della Pedagnalonga, prevista per il 26 aprile prossimo a Borgo Hermada, è da considerarsi rinviata in virtù della situazione sanitaria nazionale legata all’epidemia di coronavirus Covid-19. La decisione è scaturita dal fatto che, seppur l’attuale Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri indichi il 3 aprile come probabile termine del periodo di emergenza, è altamente improbabile che venga confermata la possibilità di organizzare tra poche settimane, un evento che solitamente raduna oltre 6.000 persone che arriverebbero da tutto il centro Italia e da altre regioni. «Ci è sembrato doveroso aspettare, analizzare, confrontarci e decidere avendo a disposizione il maggior numero di elementi e informazioni – spiega Pasqualino Sicignano, presidente dell’associazione Pedagnalonga – la scelta di rimandare l’evento per noi è dolorosa ma allo stesso tempo abbiamo addosso la responsabilità di mettere al primo posto la salute di tutti: resta inteso che nei prossimi giorni forniremo ulteriori informazioni e dettagli riguardo il futuro e capiremo meglio se ci saranno i presupposti per individuare una data utile prima dell’estate o magari nel periodo di settembre, ma ci sembra prematuro e poco serio dare oggi una data certa considerando la situazione a livello nazionale che si evolve in continuazione».

La Pedagnalonga da 47 anni rappresenta il primo grande evento di primavera e coinvolge migliaia di partecipanti che si dividono nella tradizionale passeggiata gastronomica nelle campagne del Borgo alle porte di Terracina e alla corsa podistica di 21 km e della Maratonina. «Per noi non è facile prendere una decisione di questo tipo visto che finora non era mai successo di rinviare la Pedagnalonga, una manifestazione attesa da tutti, dagli appassionati della passeggiata, dagli atleti ma soprattutto dai bambini verso i quali abbiamo un dovere particolare di promettere che, se le condizioni generali miglioreranno, avranno sicuramente la possibilità di godersi l’evento che tanto attendono – riprende Sicignano – ci teniamo a precisare che l’evento si svolgerà solo se ci saranno le condizioni sanitarie per poterlo svolgere nella massima sicurezza per tutti».

Anche Davide Fioriello, vice-presidente nazionale dell’Opes, ha approvato lo spostamento dell’evento. «Si tratta di una manifestazione troppo importante e, in questo momento, è opportuno prendere questa decisione – chiarisce il massimo dirigente dell’ente di promozione – inoltre in queste ore la Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera, ha diffuso il provvedimento di sospensione fino al 31 maggio dell’attività agonistica su tutto il territorio nazionale. Restiamo in attesa con la consapevolezza che chi organizza la Pedagnalonga ha le idee molto chiare su come muoversi al meglio e il fatto che sia un evento che dura da quasi 50 anni lo testimonia».
Sul sito ufficiale www.pedagnalonga.it e sui canali social di Pedagnalonga su Facebook, Instagram e Twitter, verranno fornite ulteriori informazioni nei prossimi giorni.

Share this post