L’ASD Podistica alla Pedagnalonga


ASD Podistica Terracina alla Pedagnalonga. Anxur Time

Pioggia di piazzamenti per la “Podistica Terracina” alla “43^ Pedagnalonga”. Nonostante alcuni violenti scrosci di pioggia abbiano tentato di guastare la festa agli oltre mille iscritti alle due gare in programma, gli atleti della squadra terracinese si sono presentati compatti ai blocchi di partenza, con alla testa il presidente Egidio Pagliaroli. Suo il merito di avere fatto crescere questa squadra e di averne fatto una grande e temuta protagonista del panorama podistico provinciale. Ancora a premi Patrizio Iannarilli. Un eccellente quarto posto lo ha rilanciato verso i vertici di una categoria che, per anni, è stata di suo abituale dominio. Degno di nota anche il piazzamento generale, che lo ha visto al traguardo tra i primi venti assoluti.

 Maurizio Muccitelli, Patrizio Iannarilli, Roberto Del Bono e Matteo Cimaroli. Anxur Time

Maurizio Muccitelli, Patrizio Iannarilli, Roberto Del Bono e Matteo Cimaroli

Nella top ten di categoria anche Roberto Del Bono, Maurizio Muccitelli e Matteo Cimaroli, atleti di grande forza e carattere sempre pronti a contendersi con i migliori anche un solo metro di asfalto o, come in questo caso, di fango e sterrato.

Ancora nella 21 chilometri, eccellente prova per Marco Masci, Mauro Sanguigni e Tommaso Ramacci. I tre compagni di squadra, grazie alla solida esperienza maturata, hanno spinto per tutta la durata della gara alla ricerca di un riscontro cronometrico che, di certo, non ha mancato di gratificarli.

Risultati premianti anche per Giuseppe Varone e Piero Mangoni. Per il primo, specialista delle medie distanze, la solita dimostrazione di grinta e carattere; mentre, per il secondo, la soddisfazione di avere chiuso la sua prima mezza maratona con un tempo di tutto rilievo.

patrizio iannarilli. ANXUR TIME

Patrizio Iannarilli

Hanno fatto bella mostra del loro carattere combattivo e di una forma davvero strepitosa anche gli altri atleti della “Podistica” che, come da tradizione, hanno preso parte alla gara minore, corsa in contemporanea sulla distanza degli 8,8 chilometri. Svettano, su tutti, il sesto posto di categoria agguantato da Pasqualina Perrone, a suo agio tra i campi di Borgo Hermada in versione lepre, ed il nono di Fabrizio Di Maio, il guru della formazione, che ad un podio sicuro ha preferito la responsabilità di sostenere sino al traguardo un gruppetto di compagni di squadra, per la prima volta alle prese con quest’impegnativa tipologia di corsa.

Grandi soddisfazioni – in particolare – sono giunte proprio dai corridori che hanno esordito con la variopinta maglia della “Podistica”. Tra gli uomini hanno ben figurato Quirino Brusca, Silvano Valenti e Nicola Procaccini, che hanno portato a termine una gara pulita e senza sbavature; mentre, tra le donne, ottimi numeri quelli di Guglielma Bianchi e Annalisa Letizia: due giovani atlete piene di grinta e di energia positiva, che non tarderanno molto a dare la scalata alle classifiche.

Ancora in campo femminile, in bella luce Cinzia Bressan, Maria Rossella Baldasso e Fedrica Francioni, podiste di provata capacità e colonne portanti della falange rosa dello “squadrone”.

Buone sensazioni, infine, quelle colte da Marco Giorgi, Paolo Sessa, Tonino Ascenzi, Pasquale Balzano e Simone Fontanella. Su tutti, la consapevolezza di avere onorato la maglia e la Citta nel cui nome hanno scelto di correre e misurarsi.

Share this post