L’ASD Podistica Terracina brilla a Monte San Biagio e Castiglion del Lago


ASD Podistica Terracina. Monte San Biagio. Anxur time

È stata propria proprio una giornata di fuoco, a dispetto della copiosa pioggia, quella che ha visto protagonisti i ragazzi della “Podistica Terracina”, impegnati su due campi di gara completamente diversi, soprattutto per tipologia e lunghezza.

Continua a spingere sull’acceleratore Tonino Panno. Il nuovo acquisto della Podistica Terracina – anche in questa 19^ edizione della gara podistica “Corriamo a Monte San Biagio” – è riuscito ad avere la meglio sull’agguerrito parterre di avversari, imponendosi di misura sul più resistente dei suoi inseguitori.

Sul podio delle rispettive categorie Vincenzo Di Girolamo, secondo per una manciata di secondi, e Roberto del Bono, terzo con un discreto margine di vantaggio. Per loro, naturalmente, anche la soddisfazione di essere arrivati nel drappello di testa, aspetto non proprio trascurabile se si considerano numero e valore degli otre 410 atleti giunti al traguardo.

A fare da cornice, sempre a Monte San Biagio, anche gli ottimi piazzamenti di Giustino Altobelli, Matteo Cimaroli ed Emilio De Fabriitis, tutti nella top ten di categoria, a cui hanno fatto da eco le altrettanto valide prestazioni di Cinzia Bressan e Maria Rossella Baldasso, sulle quali è ricaduta la responsabilità di mantenere alta la storica tradizione di successi della “quota rosa” della squadra.

Nel mezzo, naturalmente, anche le grandi prove di Marco Giorgi, Paolo Sessa, Pasquale Balzano, Piero Mangoni, Valentino Masci, Silvano Valenti e Sirio Di Girolamo. Per loro, sempre in prima fila quando c’è da dare il massimo, la soddisfazione di avere interpretato al meglio un gara resa ancora più dura dalla fitta pioggia e dai lunghi strappi in salita. (nella foto grande i protagonisti a Monte San Biagio)

A Castiglione del Lago, quasi contemporaneamente, un altro manipolo di atleti della Podistica Terracina – squadra dalla lunga e prestigiosa tradizione di endurance – si è confrontato con le durissime prove della “16° Strasimeno”.

ASD Podistica Terracina. Castiglion del Lago. anxur time

L’ASD Podistica Terracina a  Castiglion del Lago

Di grande pregio, nella gara umbra, i risultati giunti nella più massacrante delle distanze: l’ultramaratona di 58 chilometri. Durante l’interminabile percorso di questa gara, che si snoda lungo le coste del lago Trasimeno, hanno dato bella prova di sé, mettendo in discussione le leggi della resistenza umana, Marco Masci (5° di categoria e 51° assoluto) e Tommaso Ramacci, sulla linea d’arrivo a pochi minuti dal compagno di squadra e di allenamento.

Grande soddisfazione anche per Fernando Fiore, che si è misurato con la più classica, ma non per questo meno impegnativa, distanza della maratona (km. 42,195), guadagnando pure la zona alta della classifica.

Nella 34 chilometri, infine, Quirino Brusca ha confermato l’ottimo stato di forma raggiunto, varcando il traguardo il posizione più che rispettabile.

Non hanno deluso le aspettative – commenta il presidente Egidio Pagliaroli – questi straordinari ragazzi. I loro risultati, se si vuole davvero coglierne l’autentico valore, vanno però letti in controluce, tralasciando i semplici aspetti cronachistici del gesto sportivo, eppure sorprendente, e soffermandosi, piuttosto, sulle mille difficoltà che questi atleti devono quotidianamente affrontare per obbedire al loro semplice, faticoso, ma bellissimo imperativo: correre!

 

 

 

Share this post