L’assessore Annarelli si presenta: “Entusiasmo e voglia di rendermi utile”


Il nuovo assessore con delega alle Attività Produttive e Trasporti, Giovanni Annarelli, illustra le linee guida di quella che sarà la propria azione amministrativa. “Sto affrontando la nuova esperienza di assessore con entusiasmo e voglia di rendermi utile per la mia comunità. Viviamo mesi di grande difficoltà per la pandemia e questo rende particolarmente difficile la gestione del presente e la programmazione per il futuro.

La nostra città ha una spiccata vocazione turistica, oltre che agricola e ittica, caratteristica che la rende particolarmente sensibile alle dinamiche economiche legate all’epidemia. L’Amministrazione Comunale sta cercando di aiutare le attività economiche anche con iniziative legate all’attrattività della città perchè pensiamo che mantenere uno standard di decoro anche in un momento in cui è più difficile muoversi e frequentare gli spazi cittadini, contribuisca ad evitare l’acutizzarsi di uno stato di depressione morale e sociale già notevole. Sono tantissime le famiglie terracinesi che traggono sostentamento da queste attività e lavoriamo affinchè si accorcino i tempi di una ripresa che, è giusto sottolineare, dipende molto da fattori esterni alla nostra città.

Sul fronte dei trasporti le cose stanno per cambiare: infatti a dicembre 2021, quando scadrà il contratto in essere, il Trasporto Pubblico Locale verrà preso in carico dalla Regione Lazio. Al Comune di Terracina rimarrà da gestire solo il trasporto scolastico.  Sarà mia cura assicurare un servizio efficiente e di qualità ai nostri studenti, con appalti triennali o quinquennali, come da normativa, e controllare che tutto sia regolare ed efficiente.

Le priorità nell’imminenza – appena l’emergenza sanitaria lo permetterà – sono quelle di verificare la possibilità di riorganizzare i Mercati Settimanali, configurandoli sulle esigenze di operatori e clienti, e la riqualificazione del Mercato Marina, già oggetto di un bando e di progetti presentati molto interessanti. Si tratta di una struttura centrale, oltre che storica, del Borgo Pio, un quartiere e un’area commerciale sul quale vogliamo intervenire per rendere più fruibili le attività e più sostenibile la frequentazione del quartiere stesso che soffre momenti di forte congestionamento in alcuni orari, sia per l’afflusso di persone sia per le regole che non vengono sempre rispettate.

Per indole, sono molto portato al confronto e al dialogo con tutti e intendo assecondare questa mia natura nell’esercizio di un ruolo di cui sento la responsabilità e l’onore. Ringrazio i cittadini e il sindaco che mi hanno concesso fiducia e dato l’opportunità di impegnarmi per lo sviluppo della nostra comunità. Spero di esserne all’altezza e di realizzare progetti capaci di migliorare la quotidianità di tutti”.

Share this post