Lega: Zicchieri non si tocca, parola di Matteo Salvini


Nessun commissariamento della Lega nel Lazio, Francesco Zicchieri resta al suo posto. A prendere la parola è direttamente il leader del partito Matteo Salvini, intervenuto in questi minuti per chiarire che la Lega non è in fibrillazione, non ha problemi e mantiene la sua rotta tracciata. «La Lega cresce, da Nord a Sud, naturale che l’incremento del consenso porti tante persone nuove ad avvicinarsi e permetta anche cambiamenti e rinnovamento. Nel Lazio possiamo rivendicare con orgoglio risultati importanti: contiamo ormai su oltre 500 amministratori locali, ai quali si è appena unito il sindaco di Frosinone, una delle candidate più votate alle elezioni a Fiumicino come Federica Poggio, la già candidata presidente del X Municipio Monica Pitta, la cui scelta è stata condivisa da altri tre consiglieri. Non solo: la Lega è stata decisiva per vincere sfide elettorali come quelle di Viterbo, Anagni e Fiuggi. Avanti così con gli attuali dirigenti, ogni voce diversa è frutto solo di invidia o fantasia». Nelle scorse ore su diversi organi di informazione si era sparsa la notizia di un probabile commissariamento della Lega. Si erano fatti anche nomi e cognomi, col bergamasco Daniele Belotti inviato dal leader del Carroccio a fare da commissario nella Lega Lazio. Indiscrezioni che, come ha precisato Salvini in persona, sono solo frutto «di invidia e fantasia». La Lega, nel Lazio, sta crescendo a dismisura con numeri da capogiro. Evidentemente il lavoro del coordinatore regionale Zicchieri sta portando a risultati che a Salvini vanno più che bene. 

Share this post