Legambiente vicina all’Associazione nazionale marinai d’Italia


Il Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano” con la collaborazione di Legambiente Lazio e del Dipartimento Scuola e Formazione di Legambiente nazionale, ha supportato con la propria piattaforma tecnologica per videoconferenze on-line LA GIORNATA NAZIONALE DEL MARE istituita il 13 febbraio 2018, con l’entrata in vigore del nuovo Decreto sul Codice della Nautica, con lo scopo di sensibilizzare le giovani e i giovani attraverso attività e momenti di confronto al fine di sviluppare il concetto di “cittadinanza del mare” e rendere le studentesse e gli studenti cittadini “attivi” del mare, ovvero tutori della sua conservazione e della sua cultura, e organizzata ogni anno dalla sezione locale della Associazione Nazionale Marinai d’Italia, in coordinamento con la Capitaneria di Porto- Guardia Costiera di Terracina, e dedicata agli Istituti Scolastici di Terracina. Un appuntamento ormai irrinunciabile che anche quest’anno si è deciso di rinnovare utilizzando stavolta la piattaforma on-line di Legambiente in modo da permettere la fruizione a distanza e in totale sicurezza con due eventi, il 14 e 15 aprile, aperti agliIstituti Scolastici che hanno aderito con le loro classi di scuola primaria e secondaria: I.C. Milani, I.C. Maria Montessori, ITS. A. Bianchini, Istituto San Giuseppe.

La sezione locale dell’ A.N.M.I. ha poi organizzato, come ormai consueto, grazie all’impegno e la passione di Marcello Di Lello, socio A.N.M.I,  anche un importante evento di arte contemporanea, coinvolgendo la prestigiosa associazione culturale terracineseI Colori della Vita presieduta da Armando Sodano, artista molto conosciuto e apprezzato, la quale con il generoso supporto della Farmacia Comunale di Terracina ha coinvolto il conosciuto e apprezzato writer-graffitista Marco ROBOF coadiuvato dal writer-graffitista Umberto Simia, entrambi giovani terracinesi, per una opera di street artproprio nella zona del Porto, a decorazione della sede locale dell’A.N.M.I.

L’opera, cosi’ come nelle intenzioni degli artisti, illustra la storia del Mar Mediterraneo con un paguro (Bernardo) che ha come “casa” due anfore, una antica e una moderna, con una ancora e altri elementi marini e una tartaruga, che vuole simboleggiare la volonta’ di costituire un nodo della rete TartaLazio anche a Terracina.

All’evento, moderato da Annalaura Rossi, Consigliere del Direttivo del Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano” e da Loredana Spezzaferro, Socia A.N.M.I e referente per il gruppo Protezione Civile ANMI, hanno partecipato in qualita’ di principali relatori: Carlo Cicerano, Presidente del Gruppo A.N.M.I. e Presidente del 1^ Circolo Remiero Velico “C. Cusinato, C.A. Massimo Porcelli, Ufficiale delle Capitanerie di Porto in Congedo e Vice-Presidente del Gruppo A.N.M.I. di Latina, T.V. Emilia Denaro, Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Terracina, Antonio Caputo, Professore Ordinario Dipartimento Tecnologie del Mare, Universita’ Roma TRE,Daniele Iudicone, Primo Ricercatore Stazione Zoologica Napoli e co-direttore Spedizione Internazionale “Mission Microbiomes, Anna Giannetti, Presidente del Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano”, Consigliere Nazionale e socio A.N.M.I, Annalaura Rossi, ecotossicologa ed educatrice ambientale, Consigliere del Direttivo del Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano”,  l’Equipaggio di Tri-Este Crew/OxigeneSail (Lapo Salvatelli, Simone Cervelloni, Benjamin Werder), Nicola Marrone, Responsabile Servizio Naturalistico del Parco Riviera di Ulisse e Coordinatore Vicario della Rete TARTALAZIO, Angelo Marzullo, Giornalista e Vice Presidente dell’Associazione culturale “I Colori della Vita”.

Durante la videoconferenza, caratterizzata da brevi ma densi interventi su temi di notevole interesse e tutti attinenti al mare, è stata data la possibilita’ a docenti ed alunni degli Istituti di Terracina aderenti alla Giornata, I.C. Milani, I.C. Montessori, ITS. A. Bianchini, Istituto San Giuseppe, di rivolgere via chat domande e curiosita’ sui temi trattati ricevendo risposte dai relatori e stimolando comunque un dibattito sui temi che restera’ nella memoria dei partecipanti.

I temi affrontati hanno spaziato dalla storia del mare, alla legalita’ e la sicurezza della vita in mare, alla tutela dell’ecosistema marino e il contrasto alle plastiche in mare, alla presentazione di un nuovo progetto della Tri-Este Crew/Oxygene Sail formato da tre ragazzi di 19/20 anni di Terracina, denominato CAMBIAVENTO, con una imbarcazione che a breve salpera’ ed analizzera’ i rifiuti flottanti in mare in collaborazione con Legambiente,con il progetto di crowdfunding appena lanciato https://www.eppela.com/it/projects/29646-cambiavento-per-un-mare-pulito, alle soluzioni ingegneristiche per produrre energia dal moto ondoso, alla presentazione della rete TARTALAZIO per la tutela della specie CARETTA CARETTA, tartaruga marina in pericolo e quindi da tutelare, con le foto dellarecente schiusa di un nido, molto raro, proprio sul nostro litorale pontino, alla nuova missione internazionale per MISSION MICROBIOMES dedicata agli organismi unicellulari che vivono sospesi nelle acque degli oceani, agli sport acquatici, alla tradizione marinara di Terracina e il suo valore culturale, simbolico ed economico, tutti corredati da video e foto.

Share this post