“Let’s Skay Trail 2017: Vincenzo Di Girolamo sugli scudi


Vincenzo Di Girolamo. asd podistica terracina. anxur time

La “Podistica Terracina” sbaraglia la concorrenza e si aggiudica, con il suo atleta di punta, l’edizione 2017 del durissimo “Let’s Sky Trail” di Maranola di Formia. Il tris d’assi calato dal presidente Egidio Pagliaroli si è rivelato vincente lungo i 15 chilometri dello storico sentiero religioso che, tra ripide salite e tratti davvero accidentati, raggiunge l’Eremo di San Michele ed il Monte Redentore, per poi arrivare a  toccare quota di 1.400 su Monte Sant’Angelo.

Uno strepitoso Vincenzo Di Girolamo si è imposto su tutti con una gara di straordinaria interpretazione, regolando gli avversari con un passo per loro insostenibile. Una lunga galoppata lo ha portato verso un trionfo netto che, attraverso la conquista (non solo metaforica) di questa impervia vetta, dà ancora più lustro alla sua già brillante carriera podistica. La forza di volontà e l’impegno di questo talentuoso campione, interprete dei più nobili ideali sportivi, lo hanno portato, attraverso un sofferto cammino di continua crescita atletica, a scalare le classifiche, fino a cogliere quest’ultimo successo che lo accredita nell’ordine dei grandi.

Matteo Cimaroli, asd podistica terracina. anxur time

Matteo Cimaroli

Sempre nel solco dell’eccellenza la prestazione di Matteo Cimaroli. La sua seconda posizione di categoria dà la misura di come questo atleta dalle mille risorse, da poco affacciatosi a questa disciplina sportiva, abbia davvero bruciato le tappe, raggiungendo il vertice con una semplicità che ha del sorprendente. Così come sorprendente, peraltro, risulta il fatto che, a causa di un’involontaria deviazione dal sentiero, questa nuova promessa abbia addirittura percorso un paio di chilometri in più degli altri, giocandosi il tutto per tutto in discesa, dove ha provato a ridurre l’addebito di tempo ed a riprendersi la testa della corsa: posizione che meritava!

A fare da cornice, naturalmente, anche il buon piazzamento di Silviano Valenti. Il “Ganciaro” – per la prima volta impegnato in una gara di così elevato grado di difficoltà – ha dato prova, se mai ce ne fosse stato bisogno, della sua indole da guerriero e dell’ottimo stato di forma raggiunto. Sembrava impossibile, alla vigilia, che potesse chiudere con questo risultato una corsa tanto faticosa, ma chi conosce Silviano lo sa: quando si tratta di fare a pugni senza guantoni, non si tira certo indietro!

Fucina di campioni: questa è la Podistica Terracina! Un laboratorio sportivo d’eccellenza che, forte di una lunga tradizione di fuoriclasse e della quasi ventennale guida del presidente Egidio Pagliaroli, ha fatto di una piccola squadra di provincia un esempio a cui guardare con ammirazione.

 

 

 

Share this post