Lettera aperta della Mia Terracina Supporters Trust al Terracina Calcio


Dalla Mia Terracina Supporters Trust riceviamo e volentiami pubblichiamo una lettera inviata al Terracina Calcio alla vigilia di questa nuova stagione sportiva.

“Inizia un’altra stagione. Anche questa, come le precedenti, fatta di scelte ponderate e all’insegna del cambiamento ma con la costante di voler vedere rotolare ancora un pallone nel nostro stadio con indosso i nostri colori e la tigre sul petto. La voglia di voler vedere un gruppo unito che giochi per difendere il nome che portano sul cuore, per poter continuare a raccontare storie di calcio e di persone che con passione non hanno mai accettato di scrivere la parola Fine ad un’eredità quasi secolare.

Mia Terracina Supporters Trust. Anxur Time

Mia Terracina Supporters Trust

Scegliere dura il tempo di un attimo. Riflettere su come scegliere necessita di ore ed ore di pensieri su prospettive ed ipotetici scenari: punti di vista diversi ed opposti che alla fine hanno trovato un equilibrio sull’opportunità di continuare a scrivere vicende di goal con la consapevolezza che MiaTerracina rappresenta un valore aggiunto per questa nuovo Terracina Calcio. Tornare a fare il Supporters’ Trust significa fare un passo indietro rispetto alla prospettiva di gestire direttamente un Club, ma allo stesso tempo vuol dire farne tre in avanti perché si torna a lavorare per i tifosi e con i tifosi: il trust è nato per affiancare il Terracina Calcio 1925 nell’intento di ricreare una comunità di tifosi appassionata e propositiva attraverso attività sociali e di collaborazione con la società stessa che andassero al di là dell’evento sportivo.

Mia Terracina Supporters Trust. Anxur Time

L’alta dirigenza della Mia Terracina Supporters Trust

Quando la situazione societaria iniziò a non essere più stabile tanto a livello economico che di gestione, MiaTerracina diventò l’unico punto di riferimento per la squadra e altri interlocutori esterni, in particolare per valutare offerte e trattative sulla cessione della società in qualità di garanti e portatori di interessi diffusi a difesa di una storia ed identità calcistica: chi sedeva all’altra estremità del tavolo era consapevole che nulla sarebbe stato concluso se MiaTerracina non avesse avuto garanzie di peso specifico nella futura eventuale gestione. Dalla fine del campionato a retrocedere fino a metà luglio 2015, fu un susseguirsi di incontri, riunioni e trattative senza un nulla di fatto. MiaTerracina non aveva ufficialmente una squadra da sostenere e supportare.

Il passo successivo è stata la scelta di creare una società basata sul concetto di azionariato popolare riadattato alla nostra realtà locale.

La deludente raccolta fondi estiva fu compensata dall’offerta avanzata dalla Di Sauro Consulting che assicurò la realizzazione del nostro progetto per costituire una società e una squadra a km zero condividendo la nostra idea di fare calcio. Oggi l’esito è storia nota.

I tifosi dei tigrotti

Ad ogni modo è stata una stagione di risultati positivi per MiaTerracina grazie al successo di Tigrotti di Cortile che ci spinge ora a promuovere una seconda edizione includendo tra le tematiche di sport e sana alimentazione anche quella relativa all’integrazione territoriale.

Sarà un anno intenso che vogliamo vivere in piena armonia, collaborazione e condivisione di intenti affinché arrivino i risultati che tutti ci auspichiamo.

Chiediamo a ciascuno di voi calciatori impegno, rispetto e dedizione ma soprattutto non giocate per voi stessi ma insieme con i vostri compagni giocate per il nome che avete cucito sul petto così quando scenderete in campo potremmo ancora gridare FORZA TIGROTTI.

Fate innamorare di nuovo i tifosi di questo sport. Ci vediamo su quei gradoni!”

MiaTerracina Supporters’ Trust

Share this post