L’HERMADA BATTE DUE COLPI MA LA SAN DAMIANO RISPONDE


Se gli occhi del mondo calcistico erano tutti protesi a guardare davanti alla tv le due partite di Champions di Madrid e Barcellona, a Terracina tutto l’interesse sportivo è stato catalizzato dal derby infinito a distanza tra San Damiano ed Amatori Hermada che a tre giornate dal termine sono separate da un solo punto in classifica. Da cardiopalma è stata la vittoria dell’Hermada che soffre con il Bella Farnia e risolve la pratica nel finale grazie ad una rete  di Justin Lauretti subentrato nella ripresa e grazie al raddoppio di Scarabello. Lauretti è senza dubbio l’arma in più della squadra ed insieme ad Allo dell’Atletico Pop United si sta dimostrando il giocatore più forte del campionato amatoriale. Per una sera gli uomini di mister Montella guardano la classifica dall’alto ma il giorno dopo è tempo di San Damiano – Falasche. Avvio spaventoso della San Damiano che forse data la pressione imposta dalla vittoria dell’Hermada (vuoi che qualche juventino presente in squadra era con la testa a Barcellona) scende in campo nervosa e deconcentrata. Gli avversari passano subito in vantaggio e sembrano aver voglia di rendere dura la vita ai terracinesi. La San Damiano si sa è squadra dura a morire e grazie alla bandiera Cicerano da 16 anni presente con i gialloneri riesce a pareggiare e ritrovare la giusta serenità. Da lì in poi inizia il festival del goal, ci pensa prima Tedesco poi Perroni, Velocci, Maietti con una punizione magistrale e ancora Cicerano a fissare il risultato sul 6-1 riportando gli uomini di Gazzelloni in testa al campionato. Nemmeno il tempo di esultare che che è già arrivato il momento di una nuova giornata che vedrà l’Hermada impegnata venerdì nel difficile e affascinante derby contro il Vodice mentre la San Damiano andrà a far visita al Borgo San Michele che nonostante non abbia nulla da chiedere al campionato avrà tutto l’interesse per fare bella figura contro i primi della classe.

Share this post