Lino Bucci: “Irresponsabile il gesto di Caringi”


In un periodo drammatico non solo per il nostro Paese ma per il mondo intero di tutto avremmo voluto occuparci tranne che di un gesto di una gravità assoluta che altro non produce che un maggior odio tra i cittadini e che come SPI/CGIL Lega Monti Lepini Terracina – scrive il segretario generale Lino Bucci – condanniamo fermamente senza equivoci. Assistiamo ad una delle pagine più brutte degli ultimi quindici anni a Terracina.
Ci riferiamo all’azione dell’Assessore ai Lavoro Pubblici del Comune di Terracina Luca Caringi che con un gesto a dir poco irresponsabile e sconsiderato toglie la bandiera europea collocata dall’Amministrazione Comunale nella stanza a lui assegnata all’interno del Palazzo Municipale. Gesto giustificato, a suo dire, dal fatto che “ l’Unione Europea sta assistendo quasi impassibile al rischio di collasso del sistema italiano” adducendo una serie di motivazioni come se le stesse, unitamente a qualche vecchio slogan, possano cancellare il gesto deprecabile ed a nostro modesto parere anche illegale.
Probabilmente all’Assessore Luca Caringi non è chiaro il fatto che in quella stanza, o per meglio dire, in quel palazzo lui ha il solo compito di gestire temporaneamente, per quanto di sua competenza, la città di Terracina mentre la campagna politica va svolta da qualche altra parte quantomeno fuori da quell’edificio in quanto stiamo parlando di beni pubblici pagati con le tasse di tutti i cittadini onesti così come anche il suo compenso. Ha preferito obbedire agli ordini di partito ma, anche se legittimi e sempre discutibili, fuori luogo per chi deve rappresentare l’istituzione.
Gli ricordiamo inoltre che tutte le bandiere hanno lo stesso valore e che quella europea è il simbolo dell’unità e dell’identità di tutta l’Europa e rappresentante la solidarietà e l’armonia tra i popoli che la compongono.
Con questo gesto ha dimostrato di ignorare i concetti fondamentali della rappresentanza e della democrazia dimostrando tutta a sua inadeguatezza nel ruolo che svolge.
Inoltre questi gesti giungono in un momento in cui si sta lottando per superare le resistenze e, possiamo affermarlo senza essere smentiti, gli egoismi di alcuni stati membri per cui altro non fanno che complicarne la soluzione.
Alla Sindaca Facente Funzione Roberta Tintari chiediamo un suo drastico intervento perché nel giro di pochi giorni assistiamo al secondo grave episodio che accade nella nostra città dovuti esclusivamente a due suoi Assessori, stranamente della stessa parte politica, per cui sarebbe opportuno e democratico rappresentare alla cittadinanza cosa sta accadendo nella sua giunta ed i rimedi che intende adottare perché, ripeto, in un momento così drammatico possiamo fare tutte le conferenze che vogliamo per dare coraggio ai cittadini ma il tutto viene svilito da simili ed inqualificabili gesti.
E’ chiaro ed evidente a tutti che l’Europa ha dei problemi ma non facciamoci condizionare da rappresentanti di movimenti populisti e nazionalisti i quali rappresentano una minoranza molto rumorosa che considera l’Europa la causa di tutti i mali quando sanno benissimo che non è così.
E’ chiaro che è un’Europa “zoppa” ancora e spesso ostaggio della finanza e delle banche che deve urgentemente sfidare ed affrontare meglio la globalizzazione, i momenti critici come quello attuale, il cambiamento climatico, le politiche energetiche, il funzionamento dei mercati finanziari, la fiscalità ed il sociale.
E’ una bellissima fuoriserie con il motore che non va più bene per cui è vero che dobbiamo cambiarla ma non privarcene in quanto di tutto abbiamo bisogno fuorché di gesti sconsiderati, irrispettosi e da condannare come quello dell’Assessore Caringi che farebbe bene ad occuparsi meglio di Terracina e dei suoi innumerevoli problemi , una città dove vivono migliaia di anziani “agli arresti domiciliari”, già prima del coronavirus, cose fatte presente da noi dello SPI/CGIL Lega Monti Lepini Terracina innumerevoli volte negli ultimi anni ed ancora purtroppo irrisolti”.

Share this post