Madonna del Carmelo, conto alla rovescia per la Festa del Mare


Si è svolta ieri una riunione organizzativa relativa ai festeggiamenti per la prossima Madonna del Carmelo in programma il prossimo 20 e 21 luglio. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti delle cooperative di pescatori, il Parroco del SS. Salvatore don Luigi Libertini, il vice sindaco Roberta Tintari, l’assessore alla Cultura Barbara Cerilli e il deputato nazionale on. Francesco Zicchieri. Innanzitutto si è convenuto di porre al riparo la festa da eventuali polemiche di natura politica che risulterebbero inopportune e incomprensibili per i cittadini. In virtù di tale considerazione si è stabilito di non presentare esponenti politici in ruoli apicali all’interno dell’organizzazione dell’evento ed è stato espresso apprezzamento per la scelta dell’on. Zicchieri di rinunciare alla carica di Presidente Onorario dell’associazione Maria Santissima del Carmelo. Come è naturale, all’organizzazione dei riti religiosi provvederà il parroco don Luigi mentre dei festeggiamenti civili si farà carico più che mai il Comune di Terracina, il quale si occuperà della fiera commerciale, della partecipazione del Corpo Bandistico Città di Terracina con musicisti e majorettes e, per la prima volta, anche delle luminarie e dello spettacolo pirotecnico. All’associazione, invece, è affidato il compito di prendersi cura degli spettacoli musicali serali, della consueta lotteria e, ovviamente, della processione in mare, il momento più suggestivo e caratterizzante di questa grande festa. Fondamentale la collaborazione dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Terracina e delle altre Forze dell’Ordine che garantiranno la sicurezza in mare e a terra nella due giorni di festeggiamenti. “Sono molto contento – afferma il sindaco Procaccini – che questa meravigliosa festa possa rappresentare un momento di forte unità e condivisione da parte dell’intera comunità cittadina. Mi sono adoperato, come mi impongono la mia carica e la mia coscienza, per prevenire il rischio di strumentalizzazioni politiche e sul “chi fa cosa” che sarebbero risultate veramente spiacevoli. Ho potuto contare sul buonsenso e sulla buona volontà di tutti. Desidero ringraziare tutte le parti in causa e in particolare l’on. Zicchieri per la disponibilità dimostrata”.

Share this post