Marciapiede bloccato dalla sosta selvaggia, la sedia a rotelle non passa


Ha suscitato sdegno e rabbia la fotografia pubblicata su Facebook che immortala domenica pomeriggio una donna costretta sulla sedia a rotelle impossibilitata a muoversi sul marciapiede del lungomare Circe. L’ostacolo è la sosta selvaggia di numerosi scooter e motocicli parcheggiati irregolarmente. Una barriera di mezzi che non ha lasciato alcuna possibilità alla donna, obbligata a scendere sulla carreggiata a suo rischio. Sui social è montata la rabbia: ci si è chiesti come sia possibile arrivare a tanto. Ma del resto non è la prima volta che accade, anzi. In estate, soprattutto nel centro urbano, è estremamente diffusa la pratica di parcheggiare ovunque, sui marciapiedi così come sulle strisce pedonali o in prossimità degli scivoli per i non deambulanti. Condannando l’accaduto, c’è stato anche chi ha sottolineato che questo singolo episodio rivela un altro problema, quello della carenza di parcheggi per ciclomotori sul lungomare Circe, una zona in cui sarebbe invece auspicabile una maggiore presenza di posteggi per ciclomotori. Resta la gravità del fatto accaduto domenica, non è concepibile che una persona con difficoltà non possa percorrere il marciapiede, oppure sia costretta a farla tra mille difficoltà, perché si trova il passaggio sbarrato da un muro di veicoli.

L’immagine è stata pubblicata su Facebook

Share this post