Maria Di Leta candidata con la Lista Sciscione


Maria Di Leta, candidata con la Lista Sciscione. Anxur Time

Un’altra donna per la Lista Sciscione. Si tratta di Maria Di Leta, 57enne estetista, pronta a sostenere il candidato a Sindaco di Terracina, Nicola Procaccini. Mariella ha sottolineato fin da subito il suo impegno particolare per Borgo Hermada.

procaccini-nicola

 “Ho scelto di candidarmi con Nicola Procaccini perché lo stimo molto, mi ricordo che al nostro primo incontro politico, prima che diventasse Sindaco di Terracina, augurai a questo ragazzo di non vincere le elezioni, perché avevo già capito che avrebbe dovuto soffrire molto per tirare fuori la nostra città dalla palude in cui si trovava – ha così esordito la candidata, che ha poi aggiunto: “Dopo la sua elezione, da cittadina,  ho cominciato a seguire il suo percorso, mi sono ritrovata nelle cose che diceva e faceva ed ho apprezzato la sua alleanza con Gianfranco Sciscione perché, secondo me, l’alleanza conta molto di più della concorrenza”.

 “Fino a qualche tempo fa, non conoscevo  personalmente Gianfranco (Sciscione ndr), adesso ne apprezzo la sua umiltà, la sua semplicità, il suo non fare promesse. Mai avrei pensato, comunque, di candidarmi!”.

Il vice Sindaco di Terracina Gianfranco Sciscione. Anxur Time.

Vivo a Borgo Hermada e mi piacerebbe assolutamente riqualificare il Borgo e darne l’immagine di un territorio più fresco, dinamico, accogliente, e non più una zona periferica alle prese con il grave problema della sicurezza. Mi piacerebbe creare luoghi di aggregazione per bambini e ragazzi, parchi pubblici, favorire le attività commerciali, mettere in sicurezza alcune strade del Borgo (Migliara 58, Via Capo dei Bufali, via Circondariale solo per citarne alcune) che risultano essere molto pericolose; io che sono una madre, sono sempre molto preoccupata quando penso a quei ragazzi che, per raggiungere il centro di Terracina, devono percorrere quelle strade di notte, avendo subito io stessa una tragedia stradale”.

La candidata ha così concluso: “Per ottenere tutto questo dobbiamo lavorare tutti insieme in sinergia, mettendo in pratica quella politica che a me piace tanto: è la politica fatta di gente per bene, quella che invece di farsi la guerra, si tende la mano”.

 

Share this post