Mattarella a Terracina: la proposta del Sestante


Sarebbe bello e anche possibile se il nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella venisse a Terracina a salutare e inaugurare il piazzale che, ci auguriamo presto, tutto il consiglio comunale intitolerà ad Aldo Moro – propone il Sestante – Possibile perché il dodicesimo Presidente è, come l’hanno definito in tanti, l’ultimo dei Morotei e di Moro si porta dietro tutta la memoria.
“Mattarella al Quirinale è una silenziosa rivincita – scrive sul suo blog dell’Espresso Marco Damilano – Da Moro Mattarella sembra aver ereditato la timidezza davanti alle telecamere («Moro deve compiere un sovrumano sforzo di eroica volontà per presentarsi alla televisione», scriveva Vittorio Gorresio). La riservatezza: entrate nella leggenda di Moro con il soprabito d’estate sul lungomare di Terracina fotografato da Vezio Sabatini per un servizio di Guido Quaranta su Panorama”. Nell’estate ’72 Aldo Moro fu fotografato da Vezio Sabatini in giacca, cravatta e cappotto in mano sotto il sole, mentre salutava i passanti in costume, durante la quotidiana passeggiata sul lungomare di Terracina, in uno storico servizio su “Panorama” firmato da Guido Quaranta. Il leader pugliese confessava di amare il mare («ha un effetto sferzante: la montagna, invece, mi deprime») e raccontava le sue vacanze: un tuffo dal motoscafo guidato dalla moglie Eleonora, qualche buona lettura, una sigaretta ogni due ore, tre caffè al giorno, la sera cinema (“Un uomo da marciapiede”). “Domenica 20 agosto – annotò Quaranta – ha rincorso un pallone di plastica, sfuggito a un gruppo di ragazzi che giocavano sulla spiaggia, rilanciandoglielo con disinvoltura”. Per questo nei prossimi giorni protocolleremo una richiesta indirizzata al sindaco di Terracina, alla giunta e all’intero consiglio comunale affinché dopo l’approvazione in consiglio dell’intitolazione ad Aldo Moro dell’attuale Piazzale Lido, l’amministrazione inviti ufficialmente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a inaugurarlo.

Share this post