Mense scolastiche, arrivano le tariffe. Previste agevolazioni


Nuove tariffe per il servizio di mensa scolastica. La giunta guidata dal sindaco Nicola Procaccini ha deliberato i nuovi costi della refezione scolastica. L’orientamento del team di governo è stato dettato dalla volontà di proseguire l’offerta in chiave migliorativa, sia in termini di alimenti somministrati sia in termini di organizzazione. Si vuole dare – si legge nel documento – particolare importanza all’introduzione di prodotti biologici Dop, Igp, a alimenti con freschezza garantita e km zero.

Altro aspetto da migliorare, la realizzazione di un costante e stringente sistema di controlli e monitoraggi svolti attraverso il personale comunale indicato dall’ente. C’è un aspetto da considerare: il servizio mensa è direttamente collegato al numero di iscrizioni degli alunni. Si terrà conto del costo del singolo pasto ed è previsto l’accesso a tariffe agevolate, con riduzioni ed esoneri, esclusivamente agli alunni residenti e frequentanti le scuole nel Comune di Terracina. Differenze nei prezzi saranno invece considerate per gli studenti non residenti.

Le tariffe vanno da un minimo di 2,05 euro (per gli alunni residenti a Terracina o per quelli che abitano in Comuni che abbiano accordi con quello di Terracina) a 4,56 euro per i non residenti.

Share this post