Mense, tariffe e Isee: il Comune tira dritto. Si parte l’8 ottobre


Nessun passo indietro sulla mensa scolastica. Le nuove tariffe calcolate sul modello Isee, che tante proteste hanno scatenato tra le famiglie degli studenti e anche sul fronte politico, entreranno in vigore dal primo gennaio 2019. Come aveva già avuto modo di confermare l’amministrazione comunale, quindi, si andrà avanti così. Con un avviso pubblico il settore Politiche sociali e scolastiche del Comune di Terracina ha comunicato che il servizio di refezione avrà inizio il prossimo lunedì 8 ottobre. Per chiedere l’accesso al servizio di refezione scolastica occorre utilizzare il modulo scaricabile sul sito del Comune, disponibile anche presso i plessi scolastici in cui si effettuerà il servizio. Il modulo dovrà essere compilato e consegnato alle scuole, allegando documenti d’identità e copia dell’Isee aggiornato all’anno corrente.

Il tutto sarà poi gestito tramite sistema informatico che ha per base il borsellino elettronico. Ogni alunno ne avrà uno: a ciascuno studente sarà quindi associato un codice univoco indispensabile per effettuare le ricariche. Per quanto riguarda le tariffe, fino al 31 dicembre saranno applicate quelle in vigore nell’anno scolastico precedente. Dal primo gennaio, invece, saranno applicati i nuovi costi correlati all’indicatore economico Isee. Ovviamente – avvisa il Comune – bisognerà essere in regola con i pagamenti. In caso di morosità, qualora l’utente risulti insolvente, sarà sospesa l’iscrizione e la fruizione del servizio di refezione scolastica. L’alunno potrà essere riammesso solo dopo il saldo del debito.

In allegato, le istruzioni pubblicate sul portale istituzionale del Comune

allegato1538467092

Share this post