Migranti, centro d’accoglienza a La Fiora. Le parole del sindaco


Prima i sospetti dei residenti, partiti da alcune voci iniziate a circolare nei giorni scorsi nella frazione de La Fiora. Poi la conferma, arrivata direttamente dal sindaco Nicola Procaccini. Che ai microfoni di Lazio Tv ha spiegato che sì, la prefettura di Latina avrebbe dato l’ok all’arrivo di rifugiati politici e richiedenti asilo. L’intenzione di stabilire lì un Cas c’è. A La Fiora, quindi, potrà sorgere un centro di accoglienza straordinaria per migranti. Un’ipotesi, per il momento, ma su cui si vogliono avere tutte le informazioni del caso.

C’è l’intenzione di stabilire nella frazione di Terracina il centro, senza alcun tipo di interessamento da parte del Comune. Ancora una volta scavalcato, come è prassi, quando si tratta di aprire un Cas. Il sindaco Procaccini ha parlato di «problema», anche perché si vuole accertare l’agibilità dei locali in cui saranno ospitati gli stranieri. Sulla questione si starebbero informando anche gli agenti della polizia locale. Seguiranno, quindi, accertamenti – ha spiegato il sindaco.

Altra questione – ha poi aggiunto il primo cittadino a Lazio Tv – è legata al numero degli ospiti del Cas. Si parla di oltre venti persone, in una contrada molto piccola. Il sindaco non ha nascosto una certa preoccupazione, garantendo da parte dell’amministrazione comunale «attenzione e fermezza». Considerando sempre che il Comune, su questa materia, può davvero poco.

Share this post