I mille “colori” del derby


di Alessandro Pica

Si accendono i riflettori a Borgo Hermada e per una notte la periferia diventa il centro della citta’ che si ferma in trepida attesa per seguire le vicende del derby amatoriale tra l’Hermada e la San Damiano. In comune tra le due squadre ci sono la passione e un personaggio simbolo.  Da una parte il presidente Daniele Sacchetti per l’Hermada e il vulcanico mister Luigi Gazzelloni per la San Damiano. Ad affrontarsi sono pero’ due modi di fare calcio agli antipodi: quasi semi professionistico quello del borghigiani, piu’ pane e salame quello del Gazza’s boys.

Ieri é stato un derby vero. Parte subito forte l’ Hermada che dopo due minuti sfiora il vantaggio con Justin Lauretti ma Savarese. L’Hermada cerca di schiacciare gli ospiti che piano piano trovano coraggio e iniziano ad essere pericolosi sfiorando il vantaggio con una grande inserimento di Amedeo Moroni al quale solo un miracolo di Francesco Carbone gli nega l’esultanza. Il primo tempo si chiude con l’infortunio di Moroni costretto ad uscire per una sub-lussazione del gomito. Nel secondo tempo il copione non cambia, l’Hermada prosegue il forcing e la San Damiano continua a difendersi stoicamente. L’Hermada chiede un rigore per un fallo di mano involontario di Lorenzo Pallotta: la decisione dell’arbitro ci sembra corretta. Tra i locali entra anche Giovanni Savarese ma il risultato non cambia e la partita termina sullo 0-0. Esultano a fine partita i giocatori della San Damiano per essere usciti indenni contro la corazzata rossoblu. Rammarico per la squadra locale che nonostante una squadra molto piu’ giovane non e’ riuscita ad arginare il bunker ospite. Unica consolazione l’imbattibilità negli ultimi cinque derby. Migliori in campo Justin Lauretti per i locali e Giovanni Dei Giudici per gli ospiti.

Hermada: Carbone,Olivieri,Meomartino,Scalambra (Iannace), Tammetta (Palmacci) Coccia, (Savarese) Altobelli(Frezza), Caruso, Gava, Lauretti.Allenatore Montella

San Damiano: Savarese, Marzullo, Sperlonga,Dei Giudici,Tedesco,Moroni (Cicerano),Piccolo (Luzzi),Maietti (Belviso), Velocci,Scirocchi (Sdrubolini)

Share this post