Mobilità e concorsi, il Comune torna ad assumere


Ripartono le assunzioni al Comune di Terracina. Infatti, secondo quanto previsto dal Piano Triennale delle Assunzioni 2018-2020, utilizzando tutti gli strumenti giuridici a disposizione, i nuovi dipendenti a tempo indeterminato da assumere nel 2018 saranno undici. Il dirigente del dipartimento, dott. Giampiero Negossi ha disposto oggi la richiesta di mobilità obbligatoria e volontaria per coloro che, lavorando presso altri enti pubblici, fossero intenzionati a trasferirsi presso il Comune di Terracina. Nel frattempo, procede il reclutamento del personale relativo al piano 2017, piano al quale afferiscono i cinque nuovi agenti di Polizia Locale a tempo indeterminato il cui concorso inizierà il 10 maggio. Con queste assunzioni si cerca di alleviare i disagi di un organico del Corpo notevolmente sottodimensionato. Proprio su tale concorso sono concentrate le attenzioni di amministratori e cittadini vista l’impellente necessità di agenti.

Il commento del sindaco: «Ricominciamo a dare lavoro»

«Dopo anni – commenta il sindaco Nicola Procaccini – il Comune di Terracina ha ricominciato ad assumere personale per compensare i numerosi vuoti causati dalla fine della carriera lavorativa di molti dipendenti nel triennio 2017-2019. Abbiamo la necessità di ricostruire la pianta organica per far fronte ai tanti servizi da erogare. Oggi le condizioni finanziarie dell’ente ci consentono di poter “osare” nuovi innesti. Particolarmente difficile è la situazione della Polizia Locale, le cui carenze rappresentano un problema per tutti i cittadini. Finalmente possiamo puntare ad avere cinque agenti a tempo indeterminato, ai quali si aggiungeranno dieci vigili stagionali per affrontare l’estate in arrivo con maggiore serenità. Abbiamo attivato un surplus di attenzioni su questo concorso, a cominciare dalla correzione sul posto delle prove tramite scansione, in modo da avere le massime garanzie di regolarità».

Il consigliere delegato Davide Di Leo

Polizia locale e macchina amministrativa, gli obiettivi di Di Leo

Dal canto suo il delegato al Personale Davide Di Leo conferma che “l’Amministrazione lavora per rendere il più efficiente possibile la macchina amministrativa. Sulla Polizia Locale posso dire che, dopo la prima prova del 10 maggio, durante la quale verranno selezionati cinquanta candidati, si passerà alle prove successive fino a giungere, il 24 giugno, alla prova conclusiva che assegnerà i cinque posti a disposizione. Segnalo – conclude Di Leo – che la graduatoria concorsuale avrà validità triennale e sarà utilizzabile anche per le assunzioni stagionali”.

Share this post