Monumento a Orlandi “in deroga”, chiesta l’autorizzazione al prefetto


Un atto dovuto e necessario, un ulteriore pezzo di carta perché la burocrazia vuole così. Mentre il Comune pubblica sull’albo pretorio elaborato grafico e determinazione paesaggistica del monumento in onore del maggiore Gabriele Orlandi, di cui tanto si parla in questi giorni, il sindaco Nicola Procaccini invia al prefetto di Latina la richiesta di poter intitolare la statua a Orlandi e a tutti i caduti dell’Aeronautica militare. La richiesta al prefetto deriva da una legge secondo cui nessun monumento, lapide o altro ricordo può essere dedicato o aperto al pubblico a persone che non siano decedute da almeno dieci anni. Normativa che si può derogare su autorizzazione del prefetto: da qui la richiesta per l’eccezionalità del caso, così come richiesto dal primo cittadino. Ora si attende quindi l’autorizzazione, sperando che arrivi in tempo per l’inaugurazione prevista fra dieci giorni.

Il monumento, di cui proprio in questi giorni si stanno eseguendo i lavori di installazione in vista dell’inaugurazione il prossimo 24 settembre, sorgerà sul lungomare Circe all’altezza del tratto fra via Puglia e via Campania. Un anno fa il maggiore Orlandi, durante l’Air Show delle Frecce tricolori, rimase vittima di un tragico incidente aereo con l’Eurofighter. 

Share this post