Mozione su Obi e pronto soccorso, discussione in Consiglio


Non ha ottenuto l’ok del Consiglio comunale la mozione presentata dall’esponente di opposizione Augusto Andrea Basile a proposito dell’Osservazione breve (Obi) all’ospedale di Terracina. «Da anni – si legge nella mozione – si vive la delicata fase della riorganizzazione della sanità e a fronte di una carenza organica di medici e di poche risorse economiche è stato spesso necessario accorpare strutture e servizi per ottimizzare e garantire un’offerta sanitaria adeguata». Fatte le premesse, secondo Basile c’è l’esigenza di «rivedere l’atto aziendale per potenziare concretamente sia l’ospedale di Terracina che quello di Fondi». Da qui la richiesta – poi respinta in Consiglio comunale nell’ultima seduta – di impegnare sindaco e giunta a farsi promotori presso la Regione Lazio di una iniziativa volta a far sì che venga dato seguito a quanto previsto nell’atto aziendale per l’ospedale di Terracina nonché a prevedere nell’atto medesimo lo stanziamento di ulteriori risorse tali da consentire che oltre agli interventi già in itinere se ne possano aggiungere altri utili e necessari.

La mozione, che riporta la data del 30 aprile scorso, è stata discussa solo lo scorso 16 giugno. Secondo l’assise cittadina, dopo tutti gli interventi dei vari consiglieri, non ha avuto i voti favorevoli e non è passata.

Share this post