Mozioni, debiti fuori bilancio e regolamenti: domani Consiglio-fiume


Avrà luogo domani, martedì 25 giugno a partire dalle 8.30, il Consiglio comunale di Terracina convocato dal presidente dell’assise municipale Gianfranco Sciscione. Saranno ben 17 i punti all’ordine del giorno per quello che si presenta come un vero e proprio Consiglio-fiume. Si parte con una mozione sottoscritta dai consiglieri della Lega-Salvini premier che impegna il Comune a individuare risorse per l’adeguamento dell’attuale piano-antenne. Gli stessi esponenti del Carroccio sono i firmatari di un’altra mozione, quella per la messa in sicurezza di Porta Nuova oggetto di abbandono di rifiuti. Ultima mozione, quella del presidente Sciscione che chiede un intervento sul programma di recupero urbano Calcatore. A seguire interrogazioni e temi amministrativi e urbanistici. Si parlerà inoltre del Piano di azione per l’energia sostenibile e di procedimenti in variante urbanistica, del regolamento disciplinante l’utilizzo delle aree verdi comunali adibite al divertimento dei cani (bau park). Per concludere, una carrellata di riconoscimenti di debiti fuori bilancio per spese giudiziarie. 

Share this post