Nasce il dipartimento tutela e benessere animale di Legambiente Terracina


Nasce oggi, in occasione della Festa internazionale del Gatto, il Dipartimento Tutela e Benessere Animale di Legambiente Terracina. Attraverso la creazione del Dipartimento, Legambiente Terracina vuole garantire la piena applicazione sul territorio comunale e provinciale della Legge n. 281/1991 “Legge – quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo” e s.m.i., della LEGGE n. 180/2004, della Legge Regionale 34/97 che promuove e disciplina la tutela degli animali, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo ed animali. Consapevoli che il Canile Comunale di Terracina ha rappresentato sicuramente negli anni una buona pratica da portare all’ attenzione di Legambiente nazionale, vogliamo però vigilare sul reale funzionamento del nuovo canile sanitario, annunciato a novembre scorso, sulla fase delicata di passaggio con il nuovo bando di gara per il canile comunale e vogliamo spingere per la definizione di campagne di sterilizzazione e di informazione per contrastare il randagismo, soprattutto felino, presente in citta’ e vogliamo assicurarci che tutte le strutture dedicate al benessere e alla tutela, come i canili e i gattili, rispondano pienamente ai dettati delle norme. Inoltre vigileremo affinche’ ci sia un impegno sinergico tra Amministrazione, ASL e Volontari per le sterilizzazioni e per le adozioni.

 

Legambiente Terracina partecipa anche al Servizio di Vigilanza Ambientale e Zoofila nazionale di Legambiente, composto da tutti i Servizi in essere nelle diverse Regioni, Province, Comuni e Prefetture, con un proprio raggruppamento di Guardie Ambientali e Zoofile volontarie, riconosciute dalla Prefettura di Latina, e impegnate in monitoraggi, controlli, vigilanza, analisi e gestione di segnalazioni, certificando per le proprie Guardie, una adeguata formazione di competenze specialistiche in campo ambientale, zoofilo, e in futuro venatorio ed ittico. La provincia di Latina rappresenta inoltre uno dei sette black spot italiani per il tavolo nazionale antibracconaggio (CONPA e COLPA), attività condivisa da Legambiente con Lipu e Wwf e che prevede corsi di formazione specifici, che verranno svolti sotto il coordinamento nazionale del Settore Tutela e Benessere Animale di Antonino Morabito.

Inoltre vogliamo attivare anche a Terracina un ecosportelloanimali www.legambienteanimalhelp.it/ecosportelloanimali/  dedicato a “trovare” facilmente migliaia di contatti di Istituzioni (Regioni, Comuni e Servizi veterinari), Associazioni di medici veterinari, Centri per la cura degli animali, canili sanitari, canili rifugio, gattili, dando immediata risposta, con informazioni essenziali ed utili, alla domanda: “Cosa posso fare? Chi posso contattare?” del cittadino che incontra animali, domestici o selvatici, in difficoltà.

Uno degli obiettivi principali del costituendo Dipartimento presso il Circolo è quello di contribuire all’aggiornamento con notizie locali di “Legambiente Animal Helpwww.legambienteanimalhelp.it  sito web interamente dedicato a informazioni su animali selvatici, animali domestici cosiddetti d’affezione e animali domestici cosiddetti da reddito, aggiornamenti normativi, promozione di campagne a supporto di animali gestiti da Legambiente in custodia giudiziaria, adozioni e tutela di specie a rischio.

Inoltre, da quest’anno anche Terracina entrera’ nel Rapporto Annuale Legambiente “Animali in Città”, www.legambienteanimalhelp.it/animalincitta/, utile a leggere l’evoluzione su presenza, distribuzione e gestione degli animali domestici d’affezione e delle specie animali selvatiche sinantrope (gabbiano reale, cinghiale, ecc.) nei Comuni italiani e nei territori di competenza delle circa 60 Aziende sanitarie locali. Il Rapporto Annuale è realizzato insieme a FNOVI – Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani, ANMVI – Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani, SIMeVeP – Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva, ENCI – Ente Nazionale per la Cinofilia Italiana, ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

Inoltre porteremo a Terracina, anche attraverso progetti scolastici, l’APP Gaia Observer, www.gaiaobserver.it, strumento moderno, semplice, gratuito, per soci e volontari di Legambiente che permette la condivisione contestuale di informazioni tra i vari livelli organizzativi associativi (nazionale, regionale e circoli) per valutare, in tempo reale, e condividere le scelte da compiere e che offre una serie di servizi, come quello di denunciare in tempo reale,  illeciti ambientali, svolgere in sicurezza servizi di vigilanza volontaria, sapere quali specie animali e vegetali protette si possono incontrare durante escursioni e attività all’aria aperta ed essere allertati appena si entra all’interno dei confini di un’area importante per la conservazione della natura (siti natura 2000, ZPS, ZSC, parchi, riserve, ecc. …). L’APP Gaia Observer, gratuita, è scaricabile, per smartphone e tablet Android o iOS, dal PlayStore di Android o dall’App Store di iOS.

Legambiente è tra i protagonisti della più grande coalizione europea di ONG mai riunitasi per mettere fine all’uso delle gabbie per l’allevamento degli animali cosiddetti “da reddito” in Europa, considerando che l’allevamento intensivo è tra le cause più importanti dei cambiamenti climatici, dell’inquinamento ambientale, dei rischi sanitari (ad es., antibiotico resistenza), dell’estinzione di specie animali minacciate e di veri e propri atti di crudeltà sugli animali. La campagna END THE CAGE AGE  https://legambiente.endthecageage.eu/, ha avuto l’obiettivo di raccogliere, nell’arco di un anno (da settembre 2018 a settembre 2019) le firme di oltre un milione di cittadini europei e a settembre 2019 sono state raccolte 1.5 milioni di firme. Attualmente si stanno pianificando una serie di azioni per mettere pressione sulla Commissione Europea affinché venga data risposta coerente ai milioni di cittadini che hanno firmato la petizione e verranno effettuate iniziative e campagne anche a Terracina.

Inoltre il nostro dipartimento, con una propria squadra denominata “Legambiente Animal Rescue” si caratterizzera’ in modo specifico per fornire supporto diretto ai Nuclei di Protezione Civile per interventi in emergenza a tutela degli animali. Legambiente, associazione iscritta nell’elenco nazionale delle organizzazioni di volontariato di protezione civile, ha infatti definito e condiviso con il Dipartimento di Protezione Civile e con i Medici veterinari della medicina pubblica la struttura base per la formazione specialistica per interventi in emergenza a tutela degli animali e sulla base di tale presupposti realizzerà i primi corsi su base regionale d’intesa con i rispettivi Dipartimenti regionali.

Mentre stiamo costituendo il Raggruppamento di Guardie Ambientali Zoofile Volontarie Legambiente, avendo ottenuto il Decreto Prefettizio di riconoscimento del Raggruppamento con le proprie divise e di nomina individuale come GPG, Raggruppamento che diventerà pienamente operativo sul territorio della Provincia di Latina già in primavera con un primo nucleo di Guardie che opereranno sul territorio provinciale in modo coordinato sia a livello regionale che con il Servizio di Vigilanza nazionale, abbiamo deciso di creare da subito un dipartimento dedicato alla tutela e benessere animale, in stretta collaborazione con la Direzione Nazionale di Legambiente, nella persona di A. Morabito, responsabile nazionale Tutela e Benessere Animale, in modo da collaborare con gli Enti Pubblici, I Parchi regionali e nazionali, i Comuni con i propri referenti comunali, le ASL, i Carabinieri Forestali, la Polizia Municipale, la Protezione Civile comunale, sia per la tutela e il benessere degli animali di affezione che per la fauna selvatica. Abbiamo iniziato quest’anno con un nostro particolare impegno nella questione dei daini nel Parco del Circeo, impegno che ha portato il Parco a riconoscersi in molte delle nostre istanze e a sospendere almeno negli intenti ad oggi il sanguinario Piano di Gestione, e proseguiremo sicuramente con altre iniziative, sul territorio provinciale e anche sul territorio comunale in modo da allineare Terracina alle migliori pratiche nazionali di tutela animale. Ci impegneremo affinche’ anche il Comune di Terracina sia presto dotato di un apposito Regolamento Comunale per la Tutela e il Benessere degli Animali e di uno sportello utile per tutti gli animalisti in citta’. La referente del Dipartimento è Elisa Columbano, nostra socia volontaria animalista e responsabile di Colonie Feline e aspirante Guardia Ambientale Zoofila Volontaria Legambiente.” dichiara Anna Giannetti, Presidente Circolo Legambiente Terracina e Dirigente Provinciale Guardie Ambientali Zoofile Volontarie Legambiente Latina.

Share this post