«No a un presidente a mezzo servizio, Zingaretti si dimetta», l’appello di Tripodi


«Buon lavoro a Nicola Zingaretti, ma si dimetta da Presidente della Regione Lazio». Lo dichiara, in una nota, il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio, Orlando Angelo Tripodi, che aggiunge: «Non si può accettare un Presidente di Regione a mezzo servizio e Zingaretti ha già scelto, altrimenti non si sarebbe candidato alla segreteria del Pd. Oppure vuole continuare a dare lezioni di moralità al governo nazionale, quando ha ottenuto la maggioranza in Consiglio regionale piazzando con i voti dell’intero centrosinistra un ex forzista e un ex leghista rispettivamente alla vicepresidenza del Consiglio regionale e alla presidenza del Comitato per il monitoraggio dell’attuazione delle leggi e la valutazione degli effetti delle politiche regionali? Anche perché in questi mesi – sostiene Tripodi – abbiamo assistito ai trombati dem piazzati in Regione o negli enti e ad un Governatore impegnato ogni giorno nell’infinita campagna elettorale per la segreteria del Pd, abbandonando, di fatto, i cittadini del Lazio che chiedono dal 2013 risposte concrete su sanità, agricoltura, sviluppo, infrastrutture e rifiuti. Almeno Zingaretti dimostri un pizzico di responsabilità», conclude il capogruppo regionale della Lega.

Share this post