Nuova antenna in viale Europa, il Comune di no. Arriva il diniego


Il Comune di Terracina dice no all’installazione di un’antenna in viale Europa, la cui proposta avanzata da un’azienda di telefonia mobile era arrivata negli uffici di piazza Municipio nelle scorse settimane. Nonostante il parere favorevole (con prescrizioni) da parte dell’Arpa Lazio, il Comune ha stabilito il diniego all’autorizzazione. «La nuova stazione radio base in progetto – si legge nell’atto – non rientra nelle aree preferenziali previste dal Piano di riassetto analitico delle emissioni elettromagnetiche territoriali approvato dal Consiglio comunale nel 2009». Nel documento si fa anche presente che l’intervento «è ubicato in prossimità di quattro siti sensibili individuati dal Piano e più precisamente l’area verde del Parco delle città gemellate, la scuola materna ed elementare Giovanni Paolo II, l’asilo nido Fantaghirò e la parrocchia dei Santi Cosma e Damiano». Gli uffici hanno anche preso in considerazione le osservazioni pervenute dalla compagnia telefonica e, pur prendendo atto che l’impianto disterebbe oltre 50 metri dai siti sensibili, «si ritiene di dover comunque procedere al rigetto della richiesta presentata in quanto la nuova stazione radio base non rientra nelle aree preferenziali previste dal Praeet». L’atto potrà essere comunque impugnato davanti al Tar dall’azienda di telefonia che avrà 60 giorni di tempo per presentare il proprio ricorso. Soddisfazione per la decisione del Comune è arrivata anche dalla consigliera comunale del Pd Valentina Berti, tra le prime a sollecitare l’amministrazione a prendere questa decisione.

Share this post