Nuovi equilibri in maggioranza, effetto Lega. L’incognita Di Leo


Movimenti in maggioranza, new entry ed equilibrismi. Le elezioni regionali e parlamentari non hanno portato solo divisioni e mal di pancia, con lo strano caso dei due candidati espressi dalla maggioranza, Luca Caringi e Gianfranco Sciscione. Ci sono anche movimenti e nuovi ingressi. Con l’elezione alla Camera dei deputati di Francesco Zicchieri, il consigliere comunale dovrà lasciare il seggio in Comune per prendere quello a Montecitorio. Entrerà al suo posto la prima dei non eletti nella lista di Noi con Salvini, Fulvia Pisa. Che nel giugno del 2016 ottenne 103 preferenze (contro le 272 di Zicchieri). A quei tempi Noi con Salvini sosteneva la candidatura a sindaco di Nicola Procaccini. Salvo poi passare in minoranza quando Zicchieri ha rotto col primo cittadino.

Con l’ingresso di Pisa cosa cambia? Non è detto che la Lega resti all’opposizione. Probabile invece un rientro in maggioranza. La svolta potrebbe arrivare dal consigliere Davide Di Leo. Quest’ultimo, eletto nel 2016 nella lista Corradini sindaco, lo scorso novembre è saltato in maggioranza a favore di Procaccini e i suoi. E allora? Il fatto è che Di Leo nelle ultime elezioni ha sostenuto la corsa della Lega. Un passaggio nel partito di Salvini non è ancora ufficializzato, ma chissà, potrebbe arrivare. A quel punto la Lega rientrerebbe in maggioranza? Se così fosse, il team Procaccini uscirebbe rafforzato dalla tornata elettorale.

Share this post