Operazione contro il caporalato, il ministro Bellanova: «Non ho parole»


«Non ho parole. E vorrei fosse chiaro fino in fondo che una delle ragioni per cui siamo chiamati a stroncare il caporalato è la degenerazione di ogni tipo cui caporali e imprese senza scrupoli si sentono autorizzati». Si esprime così – come riporta un’agenzia di stampa – la ministra all’Agricoltura Teresa Bellanova sull’operazione della polizia a Terracina che ha coinvolto un imprenditore agricolo accusato di intimidire i braccianti per costringerli a lavorare ancora di più e che si avvaleva di caporali per il controllo dei lavoratori. «Ancora una volta ripeto: abbiamo un’ottima legge che va applicata per intero. Deve essere però altrettanto chiaro: crimini di questa natura – ha aggiunto Bellanova – non possono e non devono screditare un settore caratterizzato per la maggior parte da imprese sane e rispetto della dignità del lavoro. La legge va applicata fino in fondo anche per questo: difendere l’impresa sana».

Share this post