Operazione Terminal della Polizia. Dieci ordinanze di custodia cautelare


Operazione Terminal polizia, anxur time

Brillante operazione congiunta di Squadra Mobile e Commissariato di Polizia di Terracina che ha portato questa mattina alle prime luci dell’alba a dieci ordinanze di custodia cautelare emesse dal GIP del Tribunale di Latina Dott. Pierpaolo BORTONE su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Dott. Marco GIANCRISTOFARO.
Dei dieci soggetti, quattro si trovano in carcere e due agli arresti domiciliari, mentre altri quattro indagati hanno l’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria.

polizia

La denominazione dell’operazione “Terminal” deriva dal fatto che gli indagati hanno cercato di eludere gli investigatori utilizzaando svariati mezzi di trasporto pubblico che cambiavano frequentemente. Le indagini infatti hanno visto gli agenti impegnati in lunghi pedinamenti e intercettazioni. Le indagini hanno riguardato lo spaccio di droga e le estorsioni. Chi non corrispondeva la somma di denaro prevista per l’acquisto della droga, veniva intimidito con colpi di pistola sparati in aria, minacce ed intimidazioni varie.

Un tossicodipendente in particolare, colpevole di non aver onorato un piccolo debito contratto per l’acquisto di cocaina, veniva pestato a sangue davanti a numerosi testimoni. Un episodio che dava inizio agli accertamenti.
Oltre agli arresti sono stati sequestrati mezzo chilo tra Cocaina e marjuana e successivamente 200 dosi sempre della stessa droga.

Dall’indagine emergeva chiaramente che il gruppo criminale era in procinto di fare il “salto di qualità” cercando contatti con narcotrafficanti e programmando un viaggio che li avrebbe portati in Spagna alla ricerca di “fornitori” di grossi quantitativi di sostanze stupefacenti.

operazione termina. anxur time

In carcere sono finiti Gennaro Marano (detto Genny) di 19 anni, Bruno Santos Menichini,(detto il brasiliano) 26enne, Alessandro Cascarini (detto il Giaguaro) 31 anni.

Agli arresti domiciliari sono fini Marco Mauti(detto Morfeo) 20 anni, Giorgia Dal Re (detta Ursula) 24enne.
Obblighi di firma per: Emilio Mattei, 25 anni, Marco Gallinaro 20 anni, Vanessa Di Mauro 23enne e Christian Calandrini(detto GAS) di 37 anni. Non a caso il calibro criminale, dato dai precedenti penali di alcuni degli indagati e la diretta discendenza di Gennaro Marano, con uno dei più temuti clan camorristici campani “ il Clan Licciardi”, contribuiva ad elevare la caratura criminale degli stessi alimentando il timore di intimidazioni e rappresaglie.
Alla conferenza stampa di questa mattina presso gli uffici del Commissariato di Polizia di Terracina c’era anche il Questore Cristiano Tatarelli che si è complimentato con i suoi uomini e su come abbia funzionato la sinergia tra Squadra Mobile (presente il capo,  Dottor Antonio Galante  e Commissariato di Terracina, diretto dal Dottor Bernardino Ponzo.

Share this post