Opere senza permessi in spiaggia, controlli di carabinieri e capitaneria


Carabinieri e capitaneria di porto insieme, sul litorale di Terracina, per condurre un’operazione contro l’abusivismo edilizio. A conclusione di alcune verifiche sul lungomare Circe, nei pressi di uno stabilimento balneare, gli investigatori hanno identificato e deferito in stato di libertà per i reati di attività edilizia dei privati su aree demaniali, assenza autorizzazione  in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, una donna, risultata concessionaria di un tratto di arenile. Viene ritenuta responsabile dell’abusiva realizzazione su area demaniale marittima, di una tettoia e due locali in legno, per un totale di metri quadri 200 circa, destinati a punto vendita per la somministrazione di alimenti e bevande e ad attività ricreative. Le strutture in questione sono state sottoposte a sequestro e affidate, senza facoltà d’uso, alla medesima concessionaria.

Share this post