Nuova ordinanza sulla movida: orari e regole per feste e vendita di alcol


ordinanza movida.anxur time

Estate, movida, feste e baccano fino a tarda notte: nuova ordinanza sugli orari di apertura e chiusura e dell’orario di conclusione degli intrattenimenti musicali e danzanti. Il sindaco Nicola Procaccini emana un nuovo provvedimento: apertura non prima delle 4.30; chiusura entro le 4 del giorno successivo e, il 31 dicembre, entro le ore 6 del giorno successivo. Questi i vincoli orari generali imposti. L’ordinanza specifica anche che la chiusura dell’esercizio all’ora stabilita comporta l’obbligatoria cessazione di ogni attività di servizio o somministrazione e il conseguente sgombero del locale degli avventori. Deve essere adottata ogni misura per evitare lo stazionamento della clientela fuori dell’esercizio pubblico oltre l’orario di chiusura dello stesso. 

Il documento specifica anche che l’orario di conclusione delle attività d’intrattenimento danzanti o musicali all’aperto da parte degli esercizi che svolgano prevalentemente attività di somministrazione di alimenti e bevande, compresi gli stabilimenti balneari, è fissato all’una di notte. Tuttavia l’ente può autorizzare la protrazione dell’orario fino alle 4 purché ricorrano le condizioni previste dal regolamento comunale. Tra queste – si legge nell’ordinanza – si chiarisce che le attività di intrattenimento devono trovarsi sull’arenile e devono dotarsi di impianti che riducano le emissioni sonore all’esterno dei locali. Le casse di amplificazione non devono essere rivolte verso il centro urbano e devono essere installati pannelli fonoassorbenti.

Altra questione, la somministrazione di bevande negli esercizi pubblici, che dopo le 22 può essere autorizzata esclusivamente in bicchieri e contenitori di plastica. Per chi infrange le regole imposte, il rischio è di multe che vanno dai 3mila ai 10mila euro.

Share this post