Monumento al maggiore Orlandi, Wwf: «Critici sull’impatto dell’opera»


Imperversa in questi giorni sui social e sulla stampa la polemica relativa al monumento in ricordo del Maggiore Gabriele Orlandi che l’Amministrazione di Terracina ha commissionato allo scultore Pasquale Basile e per il quale si sta predisponendo l’installazione sulla spiaggia. Anche il Wwf Litorale pontino entra nella questione, dicendo la sua sull’opera che dovrà essere in augurata in occasione del primo anniversario della tragedia all’air show, il 24 settembre prossimo.

«Non vogliamo entrare nel merito del valore estetico dell’opera, non siamo dei critici d’arte e il concetto di bellezza ha pur sempre un valore relativo ed opinabile» premette il Wwf. «E anche se fin dall’inizio siamo stati contrari alla manifestazione dell’ Air Show, in quanto la presenza di aerei da guerra contrastava con quella che è la nostra visione di pacifisti, siamo rimasti colpiti e addolorati dalla tragedia accaduta al Maggiore Orlandi».

«Siamo però critici – aggiunge l’associazione ambientalista – rispetto all’impatto che la piattaforma con il monumento avrà sulla spiaggia e sul paesaggio. Basti ricordare che il nostro litorale è soggetto da anni al fenomeno dell’erosione e qualunque struttura rigida, in aggiunta a quelle con molta leggerezza già poste su di esso, non fa che favorirlo. E siamo critici rispetto al costo dell’opera. A nostro avviso si sarebbe potuto ricordare il Maggiore Orlandi in altri modi, più discreti e meno invasivi: con una targa, un concorso nelle scuole, una borsa di studio annuale data agli alunni meritevoli ecc. Riteniamo che non sia opportuno destinare una somma così considerevole alla costruzione di un monumento, indipendentemente dal motivo per il quale viene commissionato. Tante e diverse sono le criticità che si potrebbero affrontare con una cifra del genere, ma ci dispiace dover constatare che gli animi si stanno accendendo, aumentando il clamore rispetto a una vicenda dolorosa che forse meriterebbe un silenzio più rispettoso e un ricordo meno esibito e gridato».

Share this post