Ospedale, a breve la definizione dell’atto aziendale. Il presidio non sarà sciolto


 

 

Com’ é noto, il precedente Direttore Generale della ASL, stava provvedendo allo scioglimento del Presidio Ospedaliero Centro e a declassare i cosiddetti due stabilimenti ospedalieri di Terracina e Fondi.

Per contestare tale decisione, nel mese di ottobre scorso, a Terracina si è costituito un comitato in difesa del presidio ospedaliero centro.

Da allora, il comitato, insieme ai cittadini,  ha intrapreso una serie di iniziative a tutti i livelli istituzionali, oltre ad aver raccolto, in breve tempo, più di  settemila firme.

Adesso, con la nuova Direzione Aziendale, si sta provvedendo a redigere il nuovo atto aziendale che dovrà programmare l’assistenza sanitaria nella regione Lazio,tra cui quella ospedaliera.

Ebbene, in base ad informazioni assunte, il Presidio Ospedaliero Centro non sarà sciolto.

Se queste informazioni dovessero essere confermate dopo l’approvazione del nuovo Atto Aziendale,  il comitato, unitamente ai cittadini che si sono mobilitati,  esprimeranno piena soddisfazione per aver evitato la smobilitazione dell’assistenza ospedaliera in un importante territorio, qual’ è il centro della provincia di Latina.

Detto questo, si è anche in attesa del   ritrasferimento nell’ospedale di Terracina, del tecnico di laboratorio trasferito ingiustamente a Formia circa un anno fa, creando notevoli problemi al laboratorio analisi di Terracina.

Negli incontri avuti, prima con il nuovo Direttore Sanitario e, successivamente con il Direttore Generale della ASL,  entrambi si sono impegnati a ritrasferire il tecnico di laboratorio, prima nel mese di giugno e successivamente nel mese di settembre.

Ebbene,tra pochi giorni entreremo nel mese di settembre e, chiediamo all’azienda della ASL,  di mantenere gli impegni presi e risolvere una volta per tutte, le disfunzioni che si sono venute a creare nell’ospedale di Terracina, con il trasferimento del tecnico di laboratorio.

Detto questo, adesso siamo in attesa di essere convocati, come comitato, per dare il nostro contributo, per  la definizione  dell’ atto di organizzazione aziendale, come comunicato dal  responsabile della Cabina di Regia SSR D’Amato,  ai rappresentanti del comitato in difesa del presidio ospedaliero centro di Terracina e al Direttore Generale, sulla criticità dell’assistenza ospedaliera nel presidio ospedaliero centro.è

Share this post