Ospedale Fiorini: primi “interventi”


Ospedale di Terracina: qualcosa si muove. “Con immensa felicità apprendiamo che il giorno 20 agosto i vertici della Azienda Asl di Latina sono venuti nel presidio centro ospedale Fiorini di Terracina per tastare con le proprie mani quello che da anni stiamo denunciando: il sovraffollamento del Pronto soccorso di Terracina nel periodo estivo con il conseguente aumento dei tempi di attesa per le prestazioni mediche. – si legge nella nota dei delegati CGIL e CISL dell’ospedale A. Fiorini di Terracina – Siamo contenti che la direzione generale abbia finalmente dichiarato di comprare al più presto carrozzine e barelle nuove che serviranno per la prossima stagione, con la speranza che si arrivi ad attivare quanto prima l’osservazione breve con il suo personale sanitario dedicato e che venga resa più accogliente l’attesa degli utenti al pronto soccorso oltre quelli in fila al cup.

Finalmente possiamo dire che non ci sentiamo più soli e quindi più tutelati dall’azienda. Auspichiamo che le richieste d’incontro da noi fatte più volte con la direzione medica ospedaliera possano essere esaudite, magari con la gradita presenza della direzione aziendale per poter programmare insieme e in tempo delle soluzioni idonee ad affrontare le criticità della prossima stagione estiva.

Ribadiamo che l’ospedale non è solo il pronto soccorso ma è un insieme di servizi, reparti e uffici che vanno salvaguardati tutto l’anno per far si che l’utenza abbia meno disagio possibile”.

Share this post