Ospedale Terracina: l’intervento del Comitato


ospedale fiorini terracina

Si è svolto un incontro tra il Direttore Generale Dott. Michele Caporossi e il Direttore Sanitario Dott. Alfredo Cordoni, con il comitato in difesa dell’ospedale di Terracina.  Tra i tanti problemi si è parlato delle lunghe attese soprattutto d’estate al Pronto Soccorso, seconde solo al Policlinico Umberto I°; un problema acuito dal fatto che il nosocomio Fiorini deve far fronte alle esigenze di  molti comuni tra i quali quelli dei Monti Lepini, dopo la chiusure dell’ospedale di Sezze e Priverno.

Antonio Bernardi. Comitato pro ospedale Terracina. Anxur Time

Antonio Bernardi. Comitato pro ospedale Terracina

I rappresentanti del comitato in difesa dell’ospedale di Terracina ancora una volta hanno sollevato ai rappresentanti della ASL di Latina diverse problematiche.

Si è parlato della carenza di personale medico nel reparto di ortopedia, la necessità di assumere un cardiologo in quanto da due anni il servizio viene garantito da un solo medico, con insormontabili  difficoltà a poter garantire il servizio per gli interni e gli esterni. Ci sono poi da risolvere i problemi dell’ Amplificatore di Brillanza, Colonscopio, Colonna Laparoscopia, Sterilizzatrice Ps, Scialitica in dermatologia, non funzionanti da molti mesi.

Ospedale Alfredo Fiorini Terracina. Anxur Time

Il Comitato ha poi fatto presente che c’è l’esigenza di  ristrutturazione e adeguamento dei  locali per  la riorganizzazione dell’osservazione Breve Intensiva  del  Pronto Soccorso.

Dopo la chiusura del reparto di chirurgia a Fondi c’è la necessità di aumentare di almeno 6 posti letto lo stesso reparto a Terracina. Il Comitato guarda oltre con l’auspicio di assumere altri infermieri dopo i tre dell’ultimo periodo. Inoltre, bisogna affrontare, da subito, le conseguenze a cui si andrà incontro, dopo l’imminente collocamento in pensione dei primari di Chirurgia e Radiologia.

Le risposte del Direttore Generale Dott. Michele Caporossi e il Direttore Sanitario Dott. Alfredo Cordoni, non si sono fatte attendere. Si è al lavoro per far fronte alla carenza di personale oltre a provvedere alla sistemazione delle attrezzature non funzionanti.

Ospedale Alfredo Fiorini Terracina. Anxur Time

Il personale sarà destinato dove le esigenze di servizio lo richiedono; inoltre, sarà nominato un dirigente per ogni ospedale, per meglio gestire da vicino i problemi degli stessi. L’evoluzione della organizzazione avverrà per intensità di cura per aree omogenee. Infine, per l’osservazione breve intensiva, si è in attesa dell’erogazione dei finanziamenti in conto capitale e sarà una delle priorità della ASL.

 

 

 

Share this post