Osservazione breve e medici, il comitato pro ospedale: «Ora bisogna agire»


Il comitato in difesa dell’ospedale di Terracina torna a fare pressing sulle istituzioni competenti: sul tavolo ancora una volta le criticità che riguardano la carenza di personale medico ed infermieristico nei vari reparti    di medicina, cardiologia, ortopedia. Secondo il comitato in questi reparti andrebbe con sollecitudine nominato il responsabile della UOSD. Allo stesso tempo c’è da risolvere una volta per tutte la questione dell’Osservazione breve intensiva al pronto soccorso con sei posti letto,  finanziata dalla Regione Lazio per   un importo di 674mila euro dal mese di aprile del 2016. 

«Queste tematiche – si legge in una nota – sono state sostenute da un nostro rappresentante anche nel  mese di luglio scorso durante il dibattito svoltosi nell’aula consiliare del Comune di Terracina, alla presenza del sindaco Nicola Procaccini, della delegata alla sanità Maurizia Barboni, del consigliere regionale Simeone, nonché del presidente del Consiglio comunale. Il Direttore Generale della ASL, dott. Casati, nell’intervenire ha fatto presente delle difficoltà per l’assunzione del personale, ma che si era attivato per provvedere nel più breve tempo alla redazione del progetto dell’osservazione breve intensiva, all’espletamento della gara d’appalto e che i ritardi erano dovuti  all’esigenza di utilizzare i fondi ottenuti dalle regione per ristrutturare anche il pronto soccorso». 

In ogni caso, il progetto approvato era stato inviato alla Regione Lazio, si era in attesa del decreto di approvazione, i lavori sarebbero stati appaltati invitando cinque ditte, e tra il primo settembre e il 15 ottobre i lavori sarebbero iniziati. «E’ dello scorso Settembre la notizia, riportata dalla stampa locale, dell’approvazione del progetto da parte della Regione  e del conseguente sblocco dei finanziamenti regionali, notizia positiva che  soddisfa  noi e la cittadinanza e che sentiamo il dovere di ringraziare, tra gli altri, per il loro impegno,  i consiglieri regionali della nostra provincia  Giancarlo Simeone, Forte Enrico e La Penna Salvatore, augurandoci e sperando, di veder avviati i lavori dell’OBI entro le prossime settimane come dichiarato del Direttore Generale della ASL. Una notizia positiva, per fare istituire, tra l’altro, finalmente, nell’ospedale di Terracina, l’osservazione breve intensiva, per meglio rispondere alle esigenze del comune di Terracina e dei comuni limitrofi,  dell’assistenza relativa all’urgenza».

Share this post