Palestra a Calcatore, avanti con l’iter. Ecco il progetto


calcatore. anxur time

Passo avanti nella definizione dell’iter per la realizzazione di una palestra polidisciplinare nel quartiere di Calcatore. La giunta ha accertato e deliberato che l’opera va esclusa dalla procedura di valutazione ambientale strategica (Vas). Il chiarimento si è reso necessario per portare avanti il percorso amministrativo.

Nell’atto con cui si approva la delibera compare anche il progetto che sorgerà su area comunale. L’intervento – si legge – è voluto per dare una risposta alle «rilevanti carenze nella dotazione dei vari servizi». In sostanza «non si trovano adeguati spazi attrezzati né all’aperto né al coperto».

Ma vediamo nei dettagli il progetto. La struttura sorgerà su un lotto di 3.800 metri quadrati, su un terreno adiacente a un ampio parcheggio. Il piano attualmente ipotizza per il pubblico un’area, sprovvista di tribuna e di servizi igienici, per una presenza massima di 99 spettatori. Successivamente l’area potrà, una volta approntati i servizi, agevolmente accogliere una tribuna di due gradoni, adeguata agli spettatori ipotizzati.

La costruzione è caratterizzata dalla pratica e collaudata copertura in telo impermeabile a membrana doppia di PVC, sostenuto da una struttura reticolare in travi di legno lamellare del tipo ad arco.

L’interno vedrà una pavimentazione sportiva omologata prioritariamente per il gioco del calcio a 5 che, ferma restando la polidisciplinarietà dell’impianto, potrebbe convenientemente costituire lo sport di riferimento, anche in considerazione degli ulteriori interventi programmati nel settore a livello comunale.

È prevista l’integrale recinzione della palestra. Infine saranno installate pannellature fotovoltaiche e di solare termico per abbattere i costi di gestione e per rispettare le norme vigenti in materia di contenimento dei costi energetici.

Share this post