A PAPA FRANCESCO L’ANGELUS MISERICORDIAE DEL MAESTRO BASILE


Mercoledì 15 marzo, durante la consueta udienza generale in piazza San Pietro, l’artista Pasquale Basile ha consegnato al Pontefice la scultura ANGELUS MISERICORDIAE, realizzata a conclusione del recente Giubileo della Misericordia.
Un dono molto apprezzato da Papa Francesco il quale, durante l’incontro privato presso L’Arco delle Campane, ha ringraziato lo scultore mostrando entusiasmo e interesse per la teologia espressa dall’opera “un angelo teso a spiegare il dono della Misericordia attraverso un viso con la capigliatura alata che è la rappresentazione della mano di Dio. Un’immagine protesa verso il basso che esprime la volontà di Dio non solo nel perdonare, ma anche nel comprendere. E l’inversione del concetto di direzione delle istanze che da Dio ora, attraverso l’Angelo, giungono all’intera umanità.
Una scultura monumentale, alta più di tre metri, perfetta espressione di quella Misericordia che lo stesso Papa ha definito L’atto ultimo e supremo con il quale Dio ci viene incontro.
Presente alla consegna anche Poste Italiane, nella persona di Arcangelo Palmacci, che ha omaggiato il Santo Padre con un folder filatelico ed un Foglio Erinnofilo realizzato appositamente per questo evento.


A supporto delliniziativa, inoltre, IL Presidente del Comitato Promotore della donazione Mons. Gianfranco Grieco, Monsignor Mariano Crociata Vescovo di Latina, Terracina, Sezze e Priverno, il Club per l’UNESCO di Roma rappresentato dalla Presidente Avv. Maura Gentile e dal Prof. Paolo Calabrese, Il Club per l’UNESCO di Terracina dal Presidente Pasquale Basile, Il Club per l’UNESCO di Lucca dal Presidente Prof. Raffaello Nardi e dalla Dott.ssa Annateresa Rondinella, la Commissione Nazionale Italiana UNESCO e l’Associazione per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile dal Presidente Prof. Giovanni Puglisi. Era presente anche lo sponsor Ufficiale il Presidente Pierluigi Testi per la Testi Group di Verona.
A vegliare sull’intero svolgimento del programma, con competenza e professionalità, il Prefetto Gianni Bellesini ed i suoi collaboratori.
Una giornata sicuramente indimenticabile per l’artista originario di Messina, ma residente a Terracina, che da anni ormai si distingue in Italia e all’estero per la sua arte raffinata, scenografica e originale che trova espressività in particolare nella realizzazione di opere bronzee.
Si può dire quindi che da oggi in Vaticano, tra i tanti angeli, spicca anche l’Angelo della Misericordia di Pasquale Basile.

Share this post