Pensioni, è tempo di riscuotere. Ecco come cambiano le abitudini


A certe abitudini non si rinuncia mai, anche se costano mezze giornate di fila e disagi inevitabili davanti agli sportelli degli uffici postali per riscuotere la pensione. Eppure qualcosa cambia e anche in provincia di Latina sembra proprio che gli assembramenti di anziani all’entrata degli uffici di Poste Italiane finiranno per essere soltanto un lontano ricordo. Meglio un accredito sul conto corrente che il ritiro dei soldi in contanti, come si faceva una volta.

Le nuove abitudini

E se è vero che c’è ancora chi non molla, è anche vero che i dati emersi dalle ultime rilevazioni dimostrano che la quasi totalità dei pensionati della provincia di Latina hanno accettato di farsi accreditare il proprio rateo sul libretto postale o sul conto Bancoposta. I numeri sono forniti da Poste Italiane: dei 66mila cittadini che ogni mese riscuotono la propria pensione in Poste Italiane, 61mila – pari al 93% – hanno scelto il metodo di pagamento sul conto. Questione di comodità, sicuramente, ma anche di sicurezza. Tutti i pensionati “accreditati” sono inoltre coperti da un’assicurazione gratuita che riconosce un risarcimento fino a 700 euro all’anno sugli eventuali furti di contante subiti nelle due ore successive al prelievo effettuato sia all’interno degli uffici postali “a sportello” sia in automatico utilizzando gli Atm Postamat. Prossimo appuntamento con la pensione, il primo febbraio.

poste_italiane

Share this post