Pioggia di contributi per le scuole comunali, Tintari: «Mai accaduto prima»


Fondi per 250mila euro erogati dal Comune di Terracina alle scuole comunali. I termini di questo contributo una tantum, di portata eccezionale, sono stati illustrati in una riunione che si è svolta in questi giorni in Comune tra le dirigenti scolastiche degli Istituti Comprensivi di Terracina, il vice sindaco e assessore all’Istruzione Roberta Tintari, l’assessore ai Lavori Pubblici Luca Caringi, la delegata all’Edilizia Scolastica Barbara Carinci e i dirigenti comunali Ada Nasti e Corrado Costantino. L’uscita dal dissesto ha consentito all’Amministrazione di supportare in maniera imponente le scuole cittadine con un contributo, già erogato e suddiviso proporzionalmente alla popolazione scolastica di ogni istituto comprensivo, il cui utilizzo è a completa discrezione delle dirigenti scolastiche che potranno usarlo secondo le proprie esigenze. L’assessore Tintari non nasconde la propria soddisfazione: “È un momento molto importante perchè siamo riusciti ad erogare alle nostre scuole una dotazione finanziaria notevole da poter utilizzare per l’acquisizione di strumenti informatici, materiali didattici, arredi, maggiore disponibilità per gli alunni più svantaggiati e per la manutenzione ordinaria. Ringrazio la dirigente del dipartimento, Ada Nasti, per l’ottimo lavoro svolto e per la cura con cui si è dedicata a questa piccola impresa. Siamo contenti di aver avuto l’occasione, in avvio di anno scolastico, di sostenere l’istruzione dei ragazzi terracinesi con mezzi importanti come non era forse mai accaduto prima. Sono certa che le dirigenti scolastiche sapranno fare un ottimo uso di queste risorse”.

Barbara Carinci

Anche la delegata all’Edilizia Scolastica, Barbara Carinci, commenta la notizia: “Poter aiutare i ragazzi nel loro percorso formativo provando a garantire ambienti e dotazioni idonee è una grande soddisfazione. Queste risorse saranno importantissime. Tengo a sottolineare il fatto che la manutenzione straordinaria rimane in capo al Comune e che non si attingerà nulla da questi fondi quando si dovessero presentare dei problemi strutturali. Per il mondo della scuola di Terracina è un bell’inizio di anno che conferma l’attenzione dell’Amministrazione”.

L’assessore Tintari torna sulla polemica relativa alla mensa scolastica e annuncia di aver incontrato oggi una delegazione di genitori: “Come aveva pubblicamente promesso il sindaco Procaccini appena tre giorni fa, oggi c’è stata una riunione in assessorato con i genitori degli alunni. L’incontro è stato molto utile per chiarire una serie di punti che avevano innescato la polemica e spiegare le ragioni di una scelta che, ribadisco, è stata assunta all’insegna dell’equità sociale e della volontà di andare incontro alle famiglie. Abbiamo stabilito di procedere alla raccolta delle dichiarazioni Isee indicando il 15 novembre come data limite improrogabile e, in base alla fotografia che uscirà da questo monitoraggio, ho confermato la disponibilità a rivalutare le fasce che, comunque, sono state già stilate su un criterio di ragionevolezza. Ho spiegato che non era possibile raccogliere prima l’Isee, come chiedevano le famiglie, e deliberare in seguito il nuovo regolamento perchè non ci sarebbe stata la base giuridica e materiale sul quale richiedere la produzione dell’indicatore. L’Isee è adottato in tutti i servizi a domanda individuale che la Pubblica Amministrazione eroga ai cittadini. Il nostro Comune ha sanato una situazione anomala rispetto a tutta Italia”.

Share this post