Pallini contro un cittadino indiano, Procaccini: «Atto di un vigliacco»


Mentre proseguono le indagini dei carabinieri per fare luce sull’episodio di domenica sera, quando qualcuno ha esploso dei pallini presumibilmente da una pistola ad aria compressa contro un 40enne indiano, arriva il commento del sindaco Nicola Procaccini. Il primo cittadino ha definito «vigliacco» chi ha esploso i piombini, colpendo l’operaio extracomunitario che percorreva via Badino Vecchia in sella alla sua bicicletta. Piena solidarietà da parte di Procaccini che, ha aggiunto, «oggi mi sento uno di loro». 

Intanto i carabinieri stanno verificando la dinamica di quanto accaduto. Stando alla prima ricostruzione, lo straniero nella prima serata di domenica si trovava in sella alla sua bici quando qualcuno dall’abitacolo di un’utilitaria ha esploso dei pallini. La vittima ha riportato delle abrasioni giudicate guaribili in due giorni dal personale medico dell’ospedale “Fiorini”. Lo stesso Procaccini ha anche spiegato che pochi giorni fa, alcune famiglie di indiani hanno voluto piantare alberi e fiori nel giardino dell’ex tribunale, dove si è appena insediata l’Anagrafe comunale.

Share this post