Plastica in mare e sulla spiaggia, “indagine” di Legambiente con gli studenti


L’istituto “Montessori” di Terracina protagonista, insieme a Legambiente, dell’indagine sul litorale sull’inquinamento dovuto alla plastica in mare. Gli studenti di alcune classi del plesso “Fiorini” diretto dal dirigente Barbara Marini venerdì mattina saranno in spiaggia dalle 10 alle 12 insieme ai volontari del circolo di Legambiente “Pisco Montano”. Gli alunni, adeguatamente attrezzati, saranno attivi sulla spiaggia di Ponente, all’altezza della rotonda di via del Piegarello, con l’obiettivo anche di campionare il tratto di costa e per avviare attività già presenti all’interno di una proposta di progetto sottoposta al PON Miur “Cittadinanza globale” 2014-2020 denominata “In acque pulite”, attualmente in corso di valutazione. L’obiettivo è quello di approfondire le modalità di raccolta e analisi dei rifiuti sulle spiagge e strutturare in modulo didattico congiunto con Legambiente. L’evento si svolge anche con la partecipazione del Comune. La scuola ha anche rivolto il suo invito all’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone. I risultati dell’indagine verranno ufficialmente presentati a Terracina nella giornata di domenica 27 maggio, dedicata alla campagna nazionale “Spiagge e Fondali Puliti” – Clean Up The Med che vedrà di nuovo protagonista il Circolo Legambiente di Terracina con tutta la Rete Plastic Free Beaches Terracina, le cooperative dei pescatori e le scuole della città.

Share this post