Ponte del Sisto, Forza Italia: voto al candidato presidente che lo ricostruirà


ponte fiume sisto demolito. anxur time

A quasi un anno dalla decisione di chiudere il ponte del Sisto, e mesi dopo l’abbattimento della struttura considerata pericolante, non è più tollerabile che il principale collegamento tra Terracina e San Felice Circeo debba restare chiuso. È il consigliere comunale e coordinatore cittadino di Forza Italia Gianluca Corradini a tornare sulla vicenda del ponte del Sisto. Chiuso lo scorso maggio, poi abbattuto dopo infinite polemiche. E rimasto così, senza che la Provincia (su cui ricade la competenza della strada Badino) abbia più fatto nulla. «Non si può rimanere impantanati su questa vicenda in questo modo» sostiene Corradini. Così come non è ammissibile che l’ente di via Costa abbia attivato una procedura d’urgenza per demolire il ponte «senza che si ponesse sul piatto della bilancia, in via preventiva, una possibilità alternativa in merito alla viabilità della zona».

Sui tempi della ricostruzione, poi, pende un enorme punto interrogativo. Per Forza Italia, protagonista in Provincia di una battaglia serrata su questo tema, c’è solo una risposta: «No, tutto questo non è possibile né tollerabile». «Non è immaginabile – insiste Corradini – che si abbatta con somma urgenza un ponte di natura strategica per la viabilità e i collegamenti di un territorio vasto a cavallo tra i Comuni di Terracina e San Felice Circeo, con la tempistica che si sta percependo per la sua ricostruzione. Al momento non si riesce a comprendere neanche se c’è un progetto definitivo per la realizzazione del nuovo ponte, il costo e quali finanziamenti abbia ricevuto o è in programma di ottenere».

I residenti sono esasperati, i commercianti tagliati fuori. E nei prossimi mesi la mazzata finale arriverà con la stagione estiva quando la zona si popolerà di migliaia di turisti e quando il settore nautico non potrà non risentire del problema con tutti gli ormeggi che ci sono sulle sponde del fiume. Alle porte non c’è solo la stagione turistica, ma anche il voto per l’elezione del nuovo presidente di via Costa. Fin da ora, il gruppo di Forza Italia di Terracina ha intenzione di offrire il suo appoggio al candidato che si impegnerà, con atto scritto prima del voto, alla costruzione del ponte con somma urgenza. Un impegno diretto, quindi, da parte del coordinatore di Forza Italia di Terracina Corradini.

Share this post